UFC, Dustin Poirier: “Il terzo incontro con McGregor? Solo con l’offerta giusta”

UFC – Dustin Poirier batte il ferro finché è caldo e ipotizza un terzo match contro McGregor: ma solo con l’offerta giusta. In fondo già Dana White è stato irremovibile sul fatto che bisogna realizzarlo assolutamente, dunque The Diamond sembra aver dato il suo consenso.

In tutto ciò però bisogna formalizzare con un giusto accordo, che sta a significare il giusto compenso per rimettersi in pista e affrontare l’irlandese.

Poirier ne ha parlato nello show Joe Rogan Experience, e queste sono state le sue parole:

“Adesso stiamo nel momento in cui bisogna strutturare l’accordo vero. Questo sarà il vero incontro: lui mi ha knockato, io l’ho appena knockato, ora la trilogia si conclude”.

Il fighter americano parla realmente eccitato della portata dell’evento:

“Di certo sarà il grande evento dell’anno, se non quello più importante di tutti i tempi”.

Ma nel raccontare come stanno andando le trattative va più cauto e dice:

“Ovviamente non sto ancora parlando con UFC, ci sta discutendo il mio manager Rob Roveta. Noi comunque cerchiamo di essere nella migliore posizione prima di metterci a un tavolo per trattare. Fino a che non succederà, vedremo”.

Dopotutto The Diamond ha rilasciato il suo avvertimento, quello che Dana White ha raccontato come “Poirier non vuole combattere”. In realtà anche i sassi sanno che il significato di quella frase è invece “Voglio essere ben pagato”.

Anche perché si guarda in prospettiva, e giustamente direbbero tutti. Un dettaglio è il fatto che Abu Dhabi, può avere anche spettatori, tuttavia in numero limitato, e ci si chiede se per un evento del genere sarebbero comunque pochi.

Dalla trilogia con McGregor comunque ci si aspettano grandi cose e Dustin Poirier non smette di ribadirlo:

“Lui farà delle correzioni rispetto all’incontro precedente, io chiaramente farò le mie di correzioni. Dovrò modificare alcune cose per sorprenderlo nuovamente”.

L’americano non dà nulla per scontato, sa bene come potrebbe andare. Se l’ultima volta la sua strategia ha pagato, non è detto, e lo afferma, che andrà tutto bene anche nella prossima.

In più si parla già di quella che dovrà maturare in una title shot per la categoria. Da un lato Dana White tenta ancora di spingere Khabib verso il ritorno, dall’altro si sono affacciati prepotentemente Charles Oliveira e Michael Chandler.

Chissà perché poi The Diamond vuole un incontro con Nate Diaz, anzi tutti lo sanno il perché: anche qui money. Insomma le cose si complicano e se Khabib mai dovesse tornare, sa che dovrà affrontare avversari molto diversi da quelli che ha battuto: gente che a terra sa il fatto suo.

Dunque potremmo essere vicini a un movimento del ranking, e alla possibilità di una terza gloriosa fight che porterebbe Conor McGregor a tentare di dimostrare quello che dice di essere. Ma Poirier lo sa, e già si sta preparando, con gli allenamenti, con la testa e con i suoi manager.

E voi sareste felici di vedere l’atto supremo della sfida, il terzo incontro della verità? Fatecelo sapere nei commenti.

Written by Angelo Cenni
Caporedattore di TWISTERMMA.IT, seguo le MMA praticamente fin dall'inizio perché mi piace veder il sangue che scorre. Però solo per questioni evolutive. Sì, anche perché amo la volontà di potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: