UFC, Jorge Masvidal annuncia: “Affronterò Usman a settembre, in futuro boxerò”

UFC – Jorge Masvidal dice che combatterà per il titolo dei pesi welter a settembre, ma arrivano smentite. Andiamo con ordine.

Sabato sera Street Jesus era a Miami per presenziare all’incontro tra Canelo Alvarez e Avni Yildrim. Nel backstage, Chamatkar Sandu non si è fatto sfuggire l’occasione di scambiare due parole con lui. Probabilmente neanche il giornalista di BT Sport si aspettava di raccogliere un’esclusiva sul futuro dei pesi welter che il mondo delle MMA aspetta da mesi. Alla domanda su un possibile futuro nella boxe Masvidal ha risposto:

“Adesso sono concentrato solo sulla cintura, per cui combatterò a settembre, abbiamo appena avuto la conferma. Sei fortunato, sei la seconda persona che viene a saperlo. Molti siti di MMA saranno arrabbiati perché l’ho detto prima a te, che ti occupi di boxe. Mi daranno del traditore, ma io penso ad altro.

Comunque adoro la boxe. Lì si sganciano gli assegni grossi, capisci, i PPV pagano molto di più rispetto al mio attuale sport. Mi piacerebbe fare boxe? Sì, senza il minimo dubbio. Ma faremo quel passo al momento giusto, quando troveremo gli avversari giusti.”

La notizia ha scosso l’universo UFC, sembrava proprio che Masvidal si fosse fatto scappare un mega scoop che non avrebbe dovuto rivelare. I pesi welter però si stanno stufando di vedere Jorge Masvidal che se la canta e se la suona. La smentita è arrivata in fretta e non dalla UFC ma, se possibile, da una fonte ancor più autorevole.

Mettiamola così, per gli amici che hanno iniziato a seguire le MMA da poco: Jorge Mendes e Mino Raiola stanno al calcio come Ali Abdelaziz sta alle MMA. L’egiziano ha una scuderia di atleti impressionante, per qualità e quantità, e ha voce in capitolo nei destini di molte classi di peso. Tra queste ci sono proprio i welter, dato che Abdelaziz annovera il campione Kamaru Usman tra i suoi assistiti.

“Masvidal non decide niente, deve farsi da parte e lavorare sul suo wrestling. Quando il campione prenderà una decisione forse gli darà un’opportunità ma per il momento non se n’è fatto niente.”

Una situazione confusa, per non dire grottesca. Facciamo un rapido punto sulla divisione (fateci gli auguri). Kamaru Usman ha appena sconfitto Gilbert Burns difendendo il suo titolo a UFC 258. Il brasiliano sembra comunque in grado di giocarsela con chiunque, tra cui Colby Covington. Chaos però sembra intenzionato ad accettare solo una title shot e ha rifiutato il match con Leon Edwards, il quale ha finalmente trovato un avversario (Belal Muhammad) dopo un’odissea di quasi due anni. Anche Rocky sembra intenzionato ad accettare solo un match con Usman dopo aver battuto Muhammad. Poi c’è Masvidal, che ha perso malamente contro Usman l’estate scorsa ma è stato sfidato dal nigeriano dopo UFC 258. Stephen Thompson, per il momento, sembra solo uno spettatore interessato.

In tutto questo si inseriscono le intenzioni della UFC di rilanciare The Ultimate Fighter e i welter sono gli indiziati principali, viste le numerose faide personali tra gli atleti della top 5 che regalerebbero indici d’ascolto altissimi.

Il match con Masvidal sembra essere il più redditizio per The Nigerian Nightmare, che ascolta da mesi le giustificazioni del cubano per la sconfitta e vuole spazzare via ogni dubbio.

Ma come dicono oltreoceano it takes two to tango e Gamebred sembra proprio intenzionato a togliersi qualche soddisfazione nella boxe in futuro.

La tranquilla serata di Masvidal si è conclusa con parole al miele per Canelo, che sarebbe un incontro “da sogno” per il cubano.

 

Written by Gabriele Biasotto
24 anni. Conscio dell'immenso beneficio che le arti marziali e gli sport da combattimento hanno avuto per me voglio fare la mia parte per diffondere queste discipline nel modo corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: