UFC, Dana White: “Edwards avrà la title shot se batte Muhammad, al 100% (VIDEO)

UFC – Dana White ha rivelato la soluzione all’enigma dei pesi welter: se Leon Edwards dovesse sconfiggere Belal Muhammad alla Fight Night di questo weekend verrà premiato con la chance titolata. In un’intervista con Caroline Pearce di BT Sport il boss ha spazzato via tutti i dubbi sul prossimo contendente al titolo di Kamaru Usman:

“Adoro quelli come Muhammad, che vogliono combattere subito dopo aver vinto, si mettono in mostra e si guadagnano le opportunità restando attivi.

Al 100%, se Edwards battesse Muhammad avrebbe la chance titolata.

Colby Covington? Non ricordo cosa sia successo tra lui ed Edwards. Troveremo presto un incontro per Colby.

Usman e Masvidal sarebbero sicuramente due coach fantastici per The Ultimate Fighter, ma non c’è nulla di fatto. Detto questo, Usman è stanco di sentire Masvidal che accampa scuse per il match della scorsa estate. Vuole dargli il tempo di preparare un camp e batterlo senza lasciargli scuse.”

Tuttavia, Jorge Masvidal ha già dimostrato di essere un osso duro quando c’è da negoziare. La promotion potrebbe procedere al match tra Edwards e Usman per non bloccare la divisione. La notizia scontenterà la top 5. Da quando ha battuto Tyron Woodley a settembre, Colby Covington sembrava deciso ad accettare solo una nuova chance titolata o un incontro con Street Jesus. Dal canto suo, il cubano è arrivato a dire pubblicamente che avrebbe affrontato il campione nigeriano a settembre, raccogliendo la smentita del manager Ali Abdelaziz. La possibilità di un match tra i due ex amici si fa sempre più grande, anche se un affamatissimo Gilbert Burns ha già ripreso ad allenarsi. Alla finestra c’è come sempre Stephen Thompson. Naturalmente tutte queste ipotesi andrebbero all’aria se il fighter di origini palestinesi dovesse scioccare il mondo e interrompere la striscia vincente di Rocky.

Nella stessa intervista, White ha descritto così la situazione dei pesi leggeri:

“In questo momento potremmo mettere i nomi della top 10 in un capello e tirarli fuori due per volta. Potremmo fare il matchmaking così e sarebbero tutti match clamorosi. Khabib non vuole tornare, si sente molto superiore a tutti e non vede sfide che lo attirino. Non vuole tenere la cintura senza combattere, è solo che gli altri pesi leggeri devono ancora combattere tra di loro. La divisione non è bloccata.”

Da sottolineare le parole spese sulla trilogia tra Conor McGregor e Dustin Poirier:

“Con Dustin c’è già un accordo, c’era già prima di UFC 257. Avevamo un accordo per lui in caso di sconfitta e uno in caso di vittoria.

Credo che non sia stata l’assenza di pubblico o di trash talking a far deragliare Conor, ma il fatto che abbia sottovalutato Dustin. Si è preparato al match pensando “Ok, occupiamoci di questo così possiamo pensare ad altro”. Posso solo dire che Conor prenderà questo incontro molto più seriamente.”

Infine, il presidente si è soffermato sul futuro della classi di peso che saranno protagoniste a UFC 260, ovvero i pesi massimi e i pesi piuma, spazzando via i dubbi sulla possibile cancellazione delle 145 lbs femminili:

“Confermo che il vincente del match tra Stipe Miocic e Francis Nganou sfiderà Jon Jones.

Per quanto riguarda i pesi piuma, considereremo sicuramente la possibilità di dare una nuova title shot a Max Holloway, anche se l’idea non piace a Volkanovski. Nell’ultimo incontro è stato incredibile.

Dovremo cercare altre ragazze per le 145 libbre ma Amanda Nunes ha già dimostrato di poter difendere due titoli allo stesso tempo. Siamo felici delle nostre divisioni femminili.”

A voi l’intervista completa.

Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Gabriele Biasotto
24 anni. Conscio dell'immenso beneficio che le arti marziali e gli sport da combattimento hanno avuto per me voglio fare la mia parte per diffondere queste discipline nel modo corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: