UFC, debutto nuziale: marito e moglie pronti all’esordio nell’evento di stanotte

UFC – “Sembra strano e lo è, serve a dare l’allegria”. Pronti al debutto nell’evento di stanotte una strana coppia, in realtà una coppia normalissima: marito e moglie appassionati e anche discreti nella lotta, saliranno per la prima volta nello stesso evento sull’ottagono.

Ovviamente non si picchieranno nello stesso match, quello semmai lo faranno nel salone della loro casa, ma ad ogni modo, si terranno la mano e spronandosi a vicenda, faranno il tifo uno per l’altro.

Stiamo parlando di una coppia sudafricana, lui si chiama JP Buys 24 anni, mentre lei è Cheyenne Buys 25 anni, che di cognome conserva dunque quello del marito. Si sono conosciuti negli Stati Uniti nel team Xtreme Couture, hanno subito socializzato e in breve sono convolati felicemente a nozze trasferendosi nella terra a stelle e strisce.

Stanno portando avanti questo sogno insieme e sono uno al fianco dell’altra. Hanno anche costruito insieme una loro palestra dove possono allenarsi e proiettarsi verso un futuro insieme, non solo nella vita bensì anche nell’ottagono.

Affermano di essere amici per la pelle, oltre che una coppia. Tra di loro c’è un continuo scambio di energia e motivazione per affrontare i problemi e provare a fare la scalata verso i piani alti.

Provenienti entrambi da match convincenti della Dana White’s Contender Series, adesso si ritrovano a fare il grande passo entrando in UFC, dove le cose si fanno serie. Ma non c’è da sottovalutarli.

Sembrano per certi versi essere complementari. Lei più spigliata nello striking, mentre lui nel wrestling e nella lotta a terra. I due lottano senza paura dimostrando anche una certa temerarietà nei match, cercando di dominare l’avversario.

Dire che ha il sapore di una favola, è poco. Cheyenne con la sua intraprendenza è stata 2 anni a cercare di contattare Dana White per avere l’occasione. Il boss di UFC non la considerava, tuttavia alla fine è riuscita ad avere l’attenzione giusta.

Un’attenzione che ha trovato conferma nelle parole di Dana dopo l’incontro nello show dei Contender:

“Cosa posso dire di Cheyenne, anzi cosa non posso dire, ha uno striking incredibile, è cattiva e scaltra. Mi piace molto e mi aspetto grandi cose per il suo futuro. Dunque vieni subito qua cazzo, avrai una possibilità”.

È bello anche quando Cheyenne parla del marito. Dice che è forte, che è un mostro nella lotta e che farà sicuramente bene nel suo match. Afferma solo che ha troppo il vizio di finalizzare, mentre a lei piace portare avanti gli incontri più strategicamente, come una gangster.

Nell’incontro del marito al Contender, lei stava all’angolo e lo seguiva intorno all’ottagono nei momenti di wrestling. Vinto il match con una simpatica ghigliottina e guadagnato il suo contratto per un’occasione nella promotion americana, a un certo punto lei le è saltata in braccio dalla gioia, per festeggiare e accompagnarlo dentro fino agli spogliatoi.

Basta essere troppo romantici, e torniamo al sangue, quello che vogliamo vedere spalmato nel tappeto dell’ottagono. Non è un film di Tom Hanks e Meg Ryan, e adesso per guadagnare la nostra fiducia, devono dimostrare di dare il massimo come tutti gli altri.

Nonostante tutto però, si fa il tifo per loro. Soprattutto per la capacità di sognare insieme.

Written by Angelo Cenni
Caporedattore di TWISTERMMA.IT, seguo le MMA praticamente fin dall'inizio perché mi piace veder il sangue che scorre. Però solo per questioni evolutive. Sì, anche perché amo la volontà di potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: