Khabib, nuova vita da coach. Rockhold: “Vuole allenarmi, seguirà le orme del padre”

L’ex campione pesi leggeri UFC Khabib Nurmagomedov ha un nuovo obiettivo, essere il coach dell’anno.

Khabib “The Eagle” Nurmagomedov ha annunciato il suo ritiro, concludendo così una carriera perfetta con un record di 29-0. Ma il daghestano non scomparirà dalla UFC, ha solo cambiato ruolo, adesso sarà un coach. Dopo essere stato il miglior peso leggero di sempre Khabib vuole anche diventare il migliore tra gli allenatori.

Parlando con TMZ Sports, Luke Rockhold, suo compagno di allenamenti di vecchia data, ha parlato dei piani di Khabib:

“Me lo sentivo, specialmente quando Khabib mi ha contattato dicendo di volermi allenare. Sta prendendo il ruolo del coach adesso. Dice ‘Non puoi essere il maestro, non puoi essere il boss’, dice: ‘Ti devo allenare, devo esserci.’ Insiste con me che vuole allenarmi. Vuole essere una parte importante del mio ritorno, è abbastanza divertente vedere Khabib prendere questo ruolo. Mira ad essere il ‘coach dell’anno’, è questo quello che vuole. Vuole essere straordinario. Sta seguendo le orme di suo padre. Questo è quello che suo padre ha sempre fatto. Era sempre presente e aveva un buon occhio per lo sport. Penso che Khabib sia pronto ad assumere questo ruolo, e eredità.”

Khabib è quindi pronto a seguire le orme di suo padre Abdulmanap Nurmagomedov. Il leggendario coach e padre del daghestano lo ha lasciato nel luglio 2019, dopo una lunga battaglia contro il COVID-19. Abdulmanap era un punto di riferimento per i fighter daghestani, ed è giunto il momento per Khabib di prendere quella torcia.

Chi saranno gli allievi di Khabib in UFC?

Non sarà tra le montagne del Daghestan che Nurmagomedov preparerà i suoi allievi alla battaglia, ma alla American Kickboxing Academy. L’AKA, palestra dove si sono allenati Khabib e Luke Rockhold per anni, è la sede di uno dei team più competitivi della UFC, con a capo il doppio campione Daniel Cormier.

Sotto la guida di Khabib ci sono già tre lottatori daghestani. Il più noto è Islam Mackachev (19-1), stella nascente dei pesi leggeri UFC con 7 vittorie consecutive. Mackachev è il #11 nei rankings ma sembra avere tutte le carte in regola per essere l’erede di Nurmagomedov nell’ottagono. Non a caso è stato a lungo il pupillo di Abdulmanap Nurmagomedov.

Nuovo in UFC è invece Umar Nurmagomedov, cugino di “The Eagle”, con un record di 13-0. Ha debuttato nei pesi gallo UFC lo scorso 20 Gennaio, e ha dimostrato di saper tenere in alto il nome Nurmagomedov.

Infine c’è il peso welter Abubakar Nurmagomedov, fratello di Khabib, in UFC con un record di 15-3-1. Anche lui con un solo match nella lega più importante al mondo, ma non ne è uscito vittorioso. Abubakar infatti è stato sconfitto da David Zawada per sottomissione. Questo Sabato proverà di nuovo a far conoscere il suo nome. Combatterà infatti nei preliminari di UFC 260 il 27 Marzo, e Khabib sarà nel suo angolo.

Prepariamoci quindi a vedere spesso l’Aquila daghestana a bordo dell’ottagono a supportare la nuova generazione di guerrieri.

 

 

 

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: