UFC, Marvin Vettori: “Match titolato? Penso nel 2021. Till? Non lo sottovaluterò”

Marvin Vettori è pronto a tornare nell’ottagono UFC, affronterà Darren Till il 10 Aprile nel main event di UFC on ABC 2.
Una sua vittoria potrebbe lanciarlo verso il match per il titolo contro Israel Adesanya.
In vista del suo imminente incontro ha rilasciato un’intervista per MMA Junkie.

Per il momento Marvin è concentrato sul suo match con Darren Till, pubblicizzato dalla UFC come il titolo di miglior peso medio d’Europa.

“Sono già il miglior peso medio d’Europa”

Ha subito detto Marvin, che è pronto a dimostrare di essere su un altro livello rispetto ai suoi rivali. La UFC ha ultimamente fatto alcuni strani cambiamenti nei rankings dopo il match tra Kevin Holland e Derek Brunson, Marvin ha detto la sua al riguardo:

“Questi ragazzi continuano a ricevere posizioni dal nulle senza combattere. Ma adesso ho la possibilità di combattere e provarlo, e proverò di essere il migliore di nuovo. L’ho pensato anche guardando gli incontri di Sabato (Holland vs Brunson). Sono su un’altro livello, e sto per mostrarlo e combattere per il titolo. Sono mentalmente, fisicamente e tecnicamente su un altro livello… Non voglio dire niente di male su di loro ma in entrambi i lati, non credo fosse combattimento di alto livello”

Vettori viene da quattro vittorie consecutive, l’ultima contro Jack Hermansson in un incontro con poco preavviso, ma Vettori ha dimostrato a tutti le sue abilità con una prestazione impressionante.

“Sono molto felice di aver affrontato quel combattimento e aver avuto un ottimo avversario come Jack Hermansson… Ricordo la prima cosa che gli ho detto dopo l’incontro ‘Oggi tutti e due siamo diventati migliori’. Sono molto contento di essere stato il vincitore, sono sicuro che lui sia migliorato pure. Una volta che arrivi così lontano e scavi così a fondo in un combattimento, scopri decisamente molto su te stesso. Impari cose che potresti sapere su di te, ma che non hai mai potuto sperimentare e fare”

Adesso però è il turno dell’inglese Darren Till. A differenza di molti match passati, Marvin ha avuto tutto il tempo necessario per prepararsi e studiare il suo avversario. Till ha combattuto due volte nei pesi medi, vincendo per split-decision contro Kelvin Gastelum e perdendo per decisione unanime contro Robert Whittaker. Il suo striking è di altissimo livello, ma pecca nelle fasi di wrestling e lotta a terra.

“Gli ho sentito dire ‘Lui userà la forza, io userò la tecnica’. E io ho pensato ‘Aspetta un attimo, stai parlando di tecnica? Tu hai probabilmente saltato la lotta a terra per gli ultimi 10 anni, e stai parlando di tecnica perché i tuoi pugni sembrano puliti? … Riesco a vedere il livello di abilità (degli altri fighter) e molte perone dall’esterno non riescono… Loro saltano sugli ‘hype train’. Ma non possono fregarmi. Sono qui da un bel po’ ormai. So il livello di questi ragazzi quando li vedo. Riesco a vedere la tecnica che utilizzano nei loro incontri… Posso dire con certezza che alcuni di questi ragazzi sono forti. Ma stanno ancora dando a [Darren Till] troppo hype”

Ha poi continuato:

“Darren Till è un buon fighter, non lo sottovaluterò, la mia attenzione è al cento per cento su di lui, è pericoloso e io deve mettere tutta la mia attenzione su di lui”

Se riuscisse a portare a casa questa vittoria l’incontro per il titolo sarebbe meritato. Ma Israel Adesanya non sembra della stessa idea, secondo lui il suo prossimo sfidante sarà Darren Till, Marvin invece avrà il suo rematch solo se vincerà in modo spettacolare. Vettori infatti ha già combattuto con Adesanya, perdendo per decisione non unanime, ma per Israel è stato il suo avversario più ostico nella divisione pesi medi.

“Penso che (l’incontro per la cintura) arriverà nel 2021… Il mio prossimo incontro dovrà essere decisivo. Devo andare la fuori e avere una prestazione molto dominante, perché è questo che farà in modo che nessuno mi porti via il mio prossimo incontro per il titolo. Non andrò lì semplicemente cercando di rubare i round e rischiare un 49-48. Questo decisamente non è il piano. Andrò là fuori e mostrerò che sono su un altro livello. Non ho paura di dirlo e mettermi sotto pressione per provare di potercela fare. Lo so, e lo dimostrerò”

 

 

 

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: