UFC, Jon Jones litiga con Dana White, il match con Ngannou potrebbe saltare

UFC 260 è ormai alle nostre spalle, Francis Ngannou è il nuovo campione del mondo. The Predator ha finalmente conquistato quella cintura e ha intenzione di difenderla subito, e non contro un avversario qualsiasi. Subito dopo aver mandato KO probabilmente il miglior peso massimo della storia ha detto di essere pronto per Jon Jones.

Lo sappiamo già da mesi, Jon Jones è passato ai pesi massimi e affronterà il vincitore tra Stipe e Francis. Non si è fatto attendere neanche Jones, subito dopo la vittoria del Predatore ha twittato:

Tradotto “Mostratemi i soldi”, tradizionale frase americana per dire “Pagatemi”. Ed è qui che i contrasti con Dana White sono iniziati. Il presidente della UFC ha risposto ad alcune domande nella consueta Post fight press conference. Alla domanda sul futuro di Jon Jones White ha risposto:

“So fossi Jon Jones e avessi visto questo incontro inizierei a muovermi verso [la divisione massimi leggeri]”

Non il commento che ci aspettavamo, data la potenziale grandezza di un match tra il migliore di tutti i tempi (per alcuni) e il fighter più spaventoso di sempre. Dana White ha poi commentato il tweet di Jones

“Senti, posso stare seduto qui tutto il giorno a dirti cosa significa ‘Show me the money’, Ve lo dico sempre, tu puoi dire di voler combattere qualcuno, ma lo vuoi veramente?”

Jones ha subito risposto a Dana White.

“Andare nei 185 (i pesi massimi leggeri)? Non ho messo su tutto questo peso senza ragione”

Il tweet è stato letto da un giornalista durante la press conference, e Dana ha risposto ridendo:

“Sembra serio, sembri serio Jon! Chiama Hunter (uno dei matchmaker della UFC) ora! Possiamo organizzare questo match adesso, chiama subito Hunter”

Non è la prima volta che Dana e Jones hanno un contrasto sul compenso per combattere contro Francis. Bones aveva infatti mostrato interesse verso il camerunese circa di un anno fa, anche senza la cintura in palio, ma voleva essere pagato molto più delle solite cifre riservate a lui. Era il 29 Maggio 2020 quando Dana White parlava proprio di questo ai microfoni di The Mac Life:

“Lo quoterò su cosa ha detto ai miei avvocati, ha detto ai miei avvocati che vuole essere pagato come Deontay Wilder… penso sia 30 milioni quanto Deontay Wilder è stato pagato (nel suo ultimo match)”

Jones non prese per niente bene questi commenti, e in un momento di rabbia decise di lasciare la UFC con questi tre tweet:

Jones quindi propose Reyes vs Blachowicz per il titolo, dato che lui non aveva niente da guadagnare da quegli avversari, rendendo vacante il titolo pesi massimi leggeri, nella speranza di poter tornare contro Israel Adesanya e di essere pagato.

Poco dopo però è tornato sulla sua decisione di salire nei pesi massimi, iniziando un lungo percorso di crescita della sua massa muscolare. L’obiettivo è sempre stato quello di combattere contro il vincitore tra Stipe e Francis, ma Dana White non sembra della stessa idea:

“Derrick Lewis è l’incontro da fare, ma se Jon Jones vuole quell’incontro… ascoltate una cosa è twittare e dire che lo vuoi, ho messo su il peso, ho fatto questo e quello, vuoi l’incontro? Ti prometto, possiamo chiamare Derrick Lewis o uno di questi altri pesi massimi e loro vogliono combattere. Se Jon Jones vuole realmente combattere Jon Jones sa come avere l’incontro, deve solo chiamare”

Il tweet di risposta di Jon è arrivato subito

“Se qualcuno si sta chiedendo se voglio realmente combattere la risposta e si. Voglio anche essere pagato.”

“Un grosso schiaffo in faccia, e pensavo che fossimo in buoni termini, Sono stato qui a lavorare duro, eccitato per il mio ritorno nella compagnia. Solo per prendermi questa me**a”

L’ex campione dei pesi massimi leggeri è molto frustrato dalla situazione. L’essere uno dei lottatori più dominanti di sempre dovrebbe significare qualcosa secondo lui, e vorrebbe essere pagato come le super star. Ma purtroppo sappiamo che non è così che va il mondo, in UFC vieni pagato in base a quanto vendi, non a quanto vinci. Per fortuna ancora le trattative sono appena iniziate, e con buona probabilità alla fine avremo l’attesissimo match Jon Jones vs Francis Ngannou. L’ultimo tweet di Jones infatti sembra lasciare un po’ di speranza:

“Cercherò di rimanere speranzoso. C’è ancora tempo per la UFC di fare la cosa giusta. Dovrei vedere una proposta per un incontro la prossima settimana. Le dita sono incrociate, c’è un’opportunità unica per tutti i coinvolti”

 

 

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: