Conor McGregor e Dustin Poirier, il botta e risposta sulla donazione mancata

Conor McGregor e Dustin Poirier iniziano a fare scintille sui social, ma questa volta l’irlandese potrebbe avere la peggio dal punto di vista mediatico. Poirier lo ha accusato di non aver rispettato la promessa di donare 500 mila dollari alla sua fondazione di beneficenza.

Dustin Poirier è infatti il proprietario della The Good Fight Foundation, una organizzazione che si occupa di costruire palestre, rifornire ospedali, distribuire cibo e altre attività mirate ad aiutare le persone in difficoltà. Agisce principalmente nel luogo di nascita di Dustin, ma anche in zone oltre oceano come l’Uganda.

L’incontro tra Conor e Dustin nacque proprio come un match di beneficenza, date le difficoltà avute da entrambi i fighter con la UFC:

In questo scambio di tweet Conor propose di combattere in Irlanda, senza limiti di peso e con le regole unificate. Il tutto sarebbe stato in una collaborazione tra McGregor Sports and Entertainment MMA e l’organizzazione di Dustin The Good Fight Foundation. Dustin ha quindi accettato e Conor ha proposto di continuare le trattative in privato.

Poco dopo la UFC si è intromessa, iniziando le trattative per un match ufficiale tra i due. Conor allora ha fatto sapere su Twitter che avrebbe comunque dato il suo contributo alla causa di Dustin per la cifra di 500 mila dollari che avevano precedentemente stabilito:

“Ciao Dustin! Ho accettato la proposta della UFC per combattere con te, ma mi è stato detto che deve accadere nel 2020. Sono pronto per il 21 Novembre, dato i recenti problemi di infortuni della card, oppure qualunque delle date di Dicembre, il 12 e il 19. Donerò comunque i 500 mila dollari alla The Good Fight Foundation”

Conor McGregor non ha mantenuto la promessa

La notte scorsa Dustin Poirier è tornato sulla questione, rivelando che quei soldi non sono mai arrivati, e il team di Conor non ha più risposto. Il tweet è arrivato dopo che Conor ha predetto un suo KO per front-kick sul naso nel rematch che avverrà il 10 Luglio. Conor ha subito risposto, ecco lo scambio tra i due:

Dustin: “Questa è una previsione divertente! [Conor] tu hai anche predetto una donazione alla mia fondazione a tu e il tuo team non avete più risposto dopo l’incontro a Gennaio. Ci vediamo presto!”

 

Conor: “Una donazione, non un debito. Abbiamo aspettato i piani per i soldi che non sono mai arrivati. Lo faccio con tutte le mie donazioni. So dove vanno punto per punto. Altrimenti vanno a spasso. Come nel caso di molte di queste fondazioni, tristemente. Tu hai preso [me] al posto della cintura, mostra che avevo ragione”

Chiaramente non è facile per Conor donare mezzo milione di dollari all’uomo che lo ha mandato al tappeto, ma il motivo della mancata beneficenza sembra essere una mancanza di fiducia verso la fondazione. Questa vicenda potrebbe intaccare ancora di più l’immagine dell’irlandese, che più di una volta è stato trovato in situazioni spiacevoli.

La discussione si è iniziata subito a scaldare:

Dustin: “100% mai un debito. Voi avete offerto, noi abbiamo accettato, e come ho detto il vostro team non ha mai risposto alle nostre e-mail riguardanti il processo di dove i fondi sarebbero stati messi a lavorare! Il 10 luglio assaggerai la sconfitta di nuovo.

 

Conor: “Il mio team fa la dovuta diligenza per assicurarsi che ogni donazione vada in porto. La mia generosità è nota. Pagherai con il tuo cervello per questo tentativo di diffamare il mio nome. [Insulti vari]. Buona fortuna quando verrai beccato. Sei fo****to”

Lo screzio su twitter è poi continuato con Conor che perde le staffe, lo accusa di non avere idea di cosa fare con quei soldi e decide di non voler combattere più il 10 Luglio:

“Hai rotto il montanaro che è in te. Perché ammicchi con le orecchie? Tu fo***to montanaro cerebroleso. 500K senza un piano, Tieni duro, idiota. Devi essere nuovo ai soldi. L’incontro è saltato comunque. Combatterò qualcun altro giorno 10. Buona fortuna con il tuo vecchio contratto ragazzo.”

Si spera che quest’ultima uscita di Conor sia solo un momento di rabbia e non abbia deciso realmente di far saltare l’incontro.

Khabib Nurmagomedov prende in giro Conor

In molti lo stanno già paragonando a Khabib Nurmagomedov, che diversamente da Conor donò circa 100 mila dollari alla causa di Dustin, senza però fare troppo clamore. A farcelo sapere fu proprio Poirier:

“Ho appena finito di parlare al telefono con Dana White, sta eguagliando la donazione di Khabib per The Good Fight Foundation!!! Sono molto grato per l’amore e il supporto! Grazie a tutti!”

Lo stesso Khabib si è intromesso nello scambio di tweet tra Conor e Dustin con un simpatico video:

Tradotto dal russo:

“Ascoltami! Ti ho fatto una promessa? Me la riprendo indietro!”

Conor McGregor e Dustin Poirier torneranno a combattere il 10 Luglio per concludere la trilogia, ma se fino a ieri i rapporti tra i due sono stati cordiali e rispettosi, da adesso in poi possiamo aspettarci quel trash talk per cui l’irlandese è famoso.

 

 

 

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: