UFC, Masvidal su Usman: “È uno di quelli che picchia meno forte, non fa male” (VIDEO)

UFC – Finalmente, UFC 261 è alle porte. Ma Jorge “Gamebred” Masvidal, uno dei protagonisti del main event, non sembra affatto spaventato dalla potenza del suo avversario e campione Kamaru “The Nigerian Nightmare” Usman.

Nel luglio dell’anno scorso, i due fighter hanno combattuto tra di loro UFC 251. In quell’occasione, Masvidal ha affrontato Usman con soli sei giorni di preavviso. Originariamente, l’avversario del campione doveva essere il suo ex-compagno di team Gilbert “Durinho” Burns, il quale fu trovato positivo al Covid-19 nove giorni prima dell’incontro.

L’incontro è finito con un dominio totale di Usman. Grazie al suo wrestling e al suo lavoro con il clinch, il campione è riuscito a portare a casa la vittoria per decisione unanime.

Nel episodio di UFC Countdown, Masvidal ha avuto da ridire riguardo la potenza del campione.

“Ho decisamente imparato delle cose dal nostro primo incontro che ricorderò nel rematch. La prima è che lui non colpisce assolutamente forte. Tra quelli che mi sono trovato di fronte, è uno di quelli che fa meno male in assoluto.

“Dio non lo ha benedetto con questa virilità di poter far male a qualcuno con i propri pugni. Deve proprio fare schifo vivere così. Se guardiamo il gioco di entrambi, il mio è molto migliore, voglio dire nella capacità di affrontare l’incontro attraverso il dolore e la fatica. Questo ragazzo non è una persona cattiva.”

Nonostante le parole di Masvidal, nell’incontro prima e in quello successivo al loro, Usman ha ottenuto due vittorie per TKO: contro Colby Covington a UFC 245 e contro Gilbert Burns a UFC 258. Ad ogni modo, il fatto che Masvidal sia uscito senza danni o grossi colpi subiti dal match con Usman può essere il motivo di queste sue dichiarazioni.

https://www.youtube.com/watch?v=uSP0_bklbcY

Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: