UFC, Weidman: “Karma nel mio infortunio? Non ho mica festeggiato contro Silva…”

UFC – L’ex campione dei pesi medi Chris Weidman ha subito un gravissimo infortunio a Ufc 261 quando a pochi secondi dall’inizio del match si è spezzato di netto una gamba nello sferrare un calcio ad Uriah Hall. È stato uno degli infortuni più brutti mai visti nell’ottagono che ha fatto calare il silenzio nell’arena per tutta la durata dei soccorsi. Per assurdo la modalità del calcio ha ricordato molto quanto successe a Ufc 168 dove Weidman ottenne una vittoria per TKO quando Silva si spezzò la gamba in un modo molto simile.

Subito dopo il calcio Uriah Hall si è fermato mettendosi di spalle in ginocchio, usanza che si utilizza nel Karate quando un combattente non è in grado di continuare l’incontro. Tutto ciò per permettere ai medici di soccorrere Weidman e infine non ha esultato per la vittoria ma si è dichiarato molto dispiaciuto per l’accaduto anche nell’intervista post-match.

Da qui arrivano le critiche dei fan che su Twitter hanno inneggiato al Karma per quanto successo nell’incontro con Silva. In quel caso Weidman, a differenza di Hall, fece un giro della gabbia per festeggiare la vittoria senza rendersi conto della gravità dell’infortunio dell’avversario.

A distanza di pochissimi giorni dalle critiche Weidman risponde duramente ai fan, raccontando un particolare passato inosservato agli occhi di chi l’ha criticato.

“Chiunque dica che ho festeggiato quando la gamba di Anderson si è spezzata si sbaglia completamente. Non sapevo che la sua gamba si fosse spezzata. Pensavo di aver controllato bene il calcio alla gamba e che avesse avuto dolore, cosa che spesso accade durante lo sparring. Doloroso per un breve periodo, ma migliora rapidamente, un po’ come un colpo al corpo. Dopo aver girato intorno all’ottagono, mi sono reso conto che soffriva molto per le sue urla e subito sono andato a controllare e ho cercato di consolarlo. È stato allora che ho notato la gamba. Da quel momento non ero più felice. Sono andato a spingere via la sicurezza in modo che i suoi allenatori potessero entrare nell’ottagono e che potesse avere alcuni volti familiari accanto durante quell’orribile evento”, scrive su twitter Chris Weidman.

Weidman è stato operato subito dopo l’incontro senza complicazioni e dovrebbe stare fuori dai sei ai dodici mesi.

Silva all’epoca recuperò completamente dall’infortunio e lottò per altri sette anni in Ufc, ci auguriamo che anche Chris recuperi completamente e torni nell’ottagono presto.

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Andrea Collu
Lucchese classe '94,studente di Scienze Motorie al secondo anno,praticante di Brazilian Jiu Jitsu a livello agonistico e appassionato di Mma dal 2010. I miei primi idoli furono José Aldo, Donald Cerrone e Alessio Sakara che hanno contribuito a farmi appassionare incontro dopo incontro alle arti marziali miste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: