UFC, Kamaru Usman: “Conor McGregor parla tanto ma è soltanto uno nella media”

UFC – Si rinnova il duello a distanza, a colpi di tweet e interviste, tra Kamaru Usman e Conor McGregor. Il campione dei pesi welter intervenuto ai microfoni di “Ahora o nunca ESPN” ha commentato l’attuale condizione dell’ex campione UFC.

“In questo momento è un gran chiacchierone. Può ancora competere ma non è il doppio campione. Non è più quel combattente. Se non fosse per la sua storia, sarebbe solo un atleta nella media. Ho rispetto ma è solo un normalissimo fighter.”

La faida tra i due va avanti da un po’. Dopo UFC 261, quando Usman difese il titolo contro Masvidal, Conor si lamentò del campione su Twitter, dicendo che “Usman ora copia anche i miei colpi. Combatterò contro questo tizio prima o poi?”. Per tutta risposta Usman disse “A 170 coi miei colpi i miei avversari vanno giù. Tu a 155 riesci solo a farti finalizzare.”

Parole molto pesanti quelle di Usman, la cui carriera ha avuto una grande svolta negli ultimi due anni. Numero 2 (e per molti numero 1) atleta P4P, 4 difese titolate di cui 3 in meno un anno, imbattuto nella UFC. Kamaru sembra al picco della sua carriera e si inizia a guardare intorno per monetizzare al massimo con la sua posizione. Per molti, infatti, il campione starebbe evitando il re-match con Colby Convington, che aveva finalizzato in uno dei match più belli del 2019. E gli preferirebbe volentieri un match contro Nate Diaz o, appunto, Conor.

È da gennaio 2020, un mese dopo il primo match con Colby, che Usman ha intrapreso un duello a distanza con Conor, dichiarandosi più volte pronto ad affrontarlo. L’ultima volta nel corso della sua intervista ad Ahora o Nunca:

Se vuole combattere con me, sa dove trovarmi. Può chiamarmi in qualsiasi momento e organizziamo il match.”

Non sappiamo con certezza come si risolverà la faida tra i due. Sicuramente a Usman, come tutti gli atleti della UFC, farebbe molto piacere un match con Conor visto l’enorme borsa e l’enorme monetizzazione che l’atleta irlandese porta sempre con sé. McGregor, d’altro canto, non ha mai tenuto nascosto il suo desiderio di diventare campione nei pesi Welter.

Dunque, si farà questo match? Probabile dovremo aspettare almeno un paio d’anni. A luglio McGregor proverà a vendicarsi di Poirier e a guadagnarsi la sua chance per il titolo nei pesi leggeri. Ci toccherà aspettare. Ma aspetteremo volentieri, pur di vedere quello che sarebbe un match incredibile tra due grandissimi atleti.

Written by Luigi Russo
Nato nel '96 e cresciuto a Napoli da madre cosentina e padre casertano, studio medicina, e nel tempo libero viaggio in giro per il mondo e mi incanto guardando le MMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: