UFC, Charles Oliveira: “Tante spese che la gente non conosce, non sono ancora ricco”

UFC – Charles Oliveira si sta godendo il suo momento di gloria, dopo ben 11 anni di militanza in UFC. Arrivato finalmente  a coronare il suo sogno, ultimamente si è voluto sfogare ricordando quanto è stato lungo il suo percorso e anche qualche brutto pensiero.

Un altro sassolino che ha voluto togliersi dalla scarpa è stata la questione dei soldi: la sua storia non è stata solo di riscatto sociale, ma ovviamente anche economica, dalle favelas ai soldi veri. O almeno, questo è quello che viene da pensare guardando le cifre delle borse e dei bonus ufficialmente rilasciati, ma Oliveira ci ha tenuto a rispondere a chi gli ha fatto i conti in tasca:

Devo pagare per gli allenamenti, la dieta e l’integrazione, è complicato – La gente pensa che io sia ricco, ma non lo sono. Lo diventerò comunque, comincerò a fare soldi con le percentuali dei pay-per-view, ho raggiunto un livello dove si fanno dei soldi veri. Le cose miglioreranno ancora.

 

Sai quanti soldi vengono sottratti? Solo il team prende il 30%, poi devi togliere un altro 12% o 15% a seconda dello stato americano dove hai combattuto. Poi altre sottrazioni non so per chi o per cosa. Quando vai a vedere alla fine, hai fatto meno di tizi che non hanno fatto niente. Non ho guadagnato 50.000$ 17 volte. In realtà prendevo 15.000$, 12.000$, 10.000$.

 

Charles oggi è ricco? No, vivo bene. Ho una vita migliore rispetto a prima. Ho una bella macchina? Sì, ma devo anche pagare delle rate costose. Ho una moto? Ce l’ho, ma devo pagare tutta un’altra serie di rate. Tutto quel che volevo in vita mia era essere in grado di comprare le cose migliori possibili, perché non sai mai cosa può succedere domani. Pago lentamente per le cose. Se sto sei o sette mesi senza combattere, devo cominciare a tirare la cinghia.

 

Ho letto un articolo l’altro giorno che diceva sono stato pagato 900.000$ o qualcosa di simile. Ho detto che se è successo mi hanno derubato, perché a me non sono mai arrivati!

ha detto il campione a “Combate”. I bonus a cui si riferisce sono i bonus “post fight” (KO of the night, submission of the night, fight of the night, performance of the night) che la UFC elargisce ai suoi fighter in ogni evento, di solito sono cifre che appunto viaggiano intorno ai 50.000$. Soldi che però, subiscono detrazioni fiscali e servono anche a coprire le innumerevoli spese che sostiene un atleta professionista del suo livello.

La questione della paga e dei guadagni dei fighter non cessa mai di essere attuale, dato che rimangono sempre dubbi su quanto le promotion guadagnino grazie a loro, quante e quali spese debbano sostenere i fighter, l’assenza di un sistema “meritocratico” che metta dei paletti fissi su questa questione. L’immagine e l’idea di una persona nata nelle favelas che adesso guadagna molto bene, comunque, ha sicuramente il suo ampio fondo di verità e pensiamo sia bene conservarla.

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Viljar Ujkaj
Studente di Scienze Politiche all'Università di Pisa, avido fan di MMA dal 2010. La mia missione è contribuire il più possibile allo sviluppo e ad un'informazione corretta di questo bellissimo sport in Italia. Pugile a tempo perso, cintura bianca di BJJ, cintura nera in pignoleria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: