UFC, Paulo Costa si lamenta della paga. Dana White: “Potevi aprirti un canale YouTube”

UFC – Il match tra Floyd Mayweather e Logan Paul avrebbe portato molto di cui parlare, lo sapevamo già. L’argomento della borsa dei due atleti è stato ovviamente uno dei più gettonati e Paulo Costa è stato molto attivo al riguardo:

La UFC deve pagarmi come un fighter da main event, per combattere nel main event. Gli Youtuber stanno facendo vedere la vergogna di questo business.

 

Giusto per essere chiari. Non ho firmato quel contratto. Perché la UFC ha annunciato quell’incontro se non ho firmato? Me lo chiedo anch’io

Costa parla dell’incontro contro Jared Cannonier che è stato annunciato nonostante non avesse firmato. Non è la prima volta che Costa si lamenta della sua paga. La risposta di Dana White è stata più che chiara:

Hai firmato un contratto, sei sotto contratto. Se ti senti così, lo sai cosa dico ogni volta, facciamo incontri tutti i weekend. Se vuoi stare attivo, puoi combattere ogni weekend se vuoi. Finisci il contratto, e puoi fare quello che vuoi.

White non ha detto quanti incontri rimangono a Costa nel contratto che ha fatto estendere di recente, ma suggerisce a Costa che gli basta portarlo a termine per poter essere libero di vedere altrove. Il presidente della promotion inoltre non ha dimenticato la pessima prestazione di Costa nel suo ultimo match contro Israel Adesanya:

Non sei nella posizione di parlare di soldi dopo la tua ultima prestazione, – O vuoi combattere, o non vuoi combattere.

ha detto il presidente in un’intervista ad Aron Bronsteter.

Costa ha voluto dire il suo pensiero in maniera più lunga e articolata in un post su Instagram:

Sto lavorando sodo per tornare e dare un grande show ai fan contro un grosso nome in UFC, con una posizione nel ranking vicina al mio #2 ma continuano a pagarmi meno di fighter che non sono neanche nei ranking e questo è molto ingiusto. E io sono UNO CHE VUOLE VEDERE COMBATTERE!

Penso che questo sia molto brutto per lo sport e i fan hanno perso degli ottimi incontri che sarebbero dovuti succedere. Io continuerò ad allenarmi per far vedere alla gente quegli incontri violenti che amano guardare

Per concludere la polemica sugli enormi guadagni degli YouTuber rispetto a quelli dei fighter UFC, Dana White ha chiuso così:

Avresti dovuto aprire un canale YouTube quando avevi 13 anni, farti un nome, e potevi combattere sabato notte, ma non l’hai fatto, – non sei uno YouTuber, sei un fighter, è questo che fai per vivere – oppure no, sta a te decidere, – Torna e mettiti in posizione di poter fare qualcosa di grande.

Written by Viljar Ujkaj
Studente di Scienze Politiche all'Università di Pisa, avido fan di MMA dal 2010. La mia missione è contribuire il più possibile allo sviluppo e ad un'informazione corretta di questo bellissimo sport in Italia. Pugile a tempo perso, cintura bianca di BJJ, cintura nera in pignoleria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: