UFC, Colby Covington: “Usman preferirebbe un’invasione aliena ad un rematch”

La divisione dei pesi welter è senza dubbio una delle più complicate di tutta la UFC: nessuno sembra avere idea di chi sarà il prossimo sfidante al titolo di Kamaru Usman.

Praticamente dal giorno successivo a UFC 245 (dicembre 2019), in cui si affrontarono, Colby Covington chiede un rematch con Usman. Da allora l’ex wrestler della Oregon State University ha combattuto solo contro Tyron Woodley a settembre, offrendo una prestazione a dir poco convincente.

Leon Edwards ha passato quasi due anni da incubo, senza combattere, tra Covid (in una forma piuttosto seria), infortuni e matchmaking sfortunato. Nel 2021 Rocky ha avuto miglior fortuna: dopo il brutto no contest con Belal Muhammad (comunque dominato dall’inglese fino allo stop) è arrivata la vittoria di altissimo profilo contro Nate Diaz a UFC 263, nonostante qualche brivido. Edwards vuole la title shot, ma come abbiamo detto Usman ha la fila.

Alla finestra ci sono Stephen Thompson e Gilbert Burns, che si affronteranno a UFC 264.

Naturalmente il più esplicito tra i contendenti rimane Colby Covington, che ha subito reclamato i riflettori su di sé dopo il match di Edwards. Chaos ha avuto la possibilità di dire la sua in un’intervista con Mike Heck di MMAFighting.com:

“Stanno aspettando Marty [Kamaru Usman, ndr]. Da quando ha battuto quel tipo fragilissimo, Street Judas [Jorge Masvidal, ndr], sta scappando. Ma capirà presto di non potersi nascondere, dovremo incontrarci faccia a faccia nell’ottagono. Quando tornerà sulla terra potrà affrontarmi, ma ora non è reperibile. Probabilmente ha il telefono in modalità aereo per evitare tutte le chiamate della UFC. Non vuole firmare il contratto. Probabilmente sta sperando in un’invasione aliena in cui può scegliere un altro peso leggero fallito con cui combattere”.

Il riferimento va chiaramente agli screzi sui social tra Usman e Conor McGregor. Ma Covington è convinto che nemmeno Conor costituisca una minaccia, poiché ai piani più alti della UFC c’è chi è d’accordo con lui.

“Dana lo ha ripetuto allo sfinimento, questo è il match che tutti vogliono vedere. Edward mani di forbice [Leon Edwards, ndr] ha già affrontato Marty Juiceman e non è stato competitivo. Io invece ho vinto due o tre round contro di lui e lo avrei battuto se Marc Goddard non gli avesse salvato la vita”.

Su un argomento non si può dare torto a Colby: Dana White ha fatto sapere di aver adorato la prima battaglia tra Covington e Usman, e lo ha ripetuto ogni volta che ne ha avuto l’occasione. Sarà questa la volta in cui l’enorme lavoro mediatico di Covington darà i suoi frutti? Staremo a vedere.

Ecco l’intervista completa di Covington con Heck.

 

Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Gabriele Biasotto
24 anni. Conscio dell'immenso beneficio che le arti marziali e gli sport da combattimento hanno avuto per me voglio fare la mia parte per diffondere queste discipline nel modo corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: