UFC, Justin Gaethje: “Mi ritiro? È proprio una grandissima stronz*ta!”

UFC – Il 9 maggio di un anno fa Justin Gaethje spezzava in due l’anima di Tony Ferguson. Da quel match, Tony non è stato più lo stesso, altre due sconfitte e la fine della sua carriera all’orizzonte. Tutto inizia, però, quella notte, quando Gaethje vince il titolo a interim massacrandolo, candidandosi come un reale sfidante per Khabib. Candidatura spinta, visto che il daghestano ci metterà un round e un po’ per farsi beffe di Gaethje, con una triangle choke. Era il 24 ottobre 2020, ad oggi sono passati 8 mesi e Gaethje è ancora fermo, non avendo trovato nessuno sfidante.

La frustrazione di Justin è cosa nota. Recentemente l’ha aveva manifestata parlando a Full Reptile, chiedendosi come mai non avesse un match.

“Forse ho dato fastidio a qualcuno. Tutto quello che so è che sono tutto ciò che Dana vuole vedere in un fighter. Spero di trovare una soluzione, perchè non voglio andare da nessun’altra parte.”

Successivamente, lo stesso Dana White intervenne sulla questione specificando che la UFC “ha grandi piani per lui” e che “non deve preoccuparsi“. Eppure, ad oggi, Gaethje è ancora senza avversario. D’altro canto, è difficile trovare il match giusto per lui attualmente. Il vincitore di Conor vs Poirier andrà verosimilmente per il titolo contro Oliveira, e quindi Justin dovrà o aspettare lo sconfitto della trilogia, probabilmente per dicembre prossimo, o, se vuole rimanere attivo, rischiare contro uno tra Dariush e Chandler.

In mezzo a tutti questi dubbi, c’è qualcuno che ha iniziato a parlare di scenari catastrofici. In un tweet, poi eliminato, Ryan Charlebois, sparring partner di Justin, ipotizza un suo ritiro.

“È frustrato. La UFC non lo fa combattere e sta pensando di ritirarsi. La sconfitta con Khabib lo ha colpito profondamente. I mesi successivi sono stati duri, lo ha cambiato profondamente.”

La risposta di Gaethje è stata praticamente immediata.

“È chiaramente una stronz*ta. Sono ben lontano dallo smettere di inseguire il titolo. Scommetto che il tipo si è inventato tutto di sana pianta.”

La smentita è piuttosto netta. E, francamente, è piuttosto complicato immaginare che Gaethje si volesse ritirare sul serio. Nella sua carriera ha perso solo contro i migliori (solo 3 sconfitte: Eddie Alvarez, Dustin PoirierKhabib Nurmagomedov), e ci ha regalato un bel po’ di momenti iconici, soprattutto KO spettacolari.

Ha totalizzato 9 bonus post match, di cui 5 per il fight of the night e 4 per il performance of the night. Ha ben 5 vittorie per KO, ed è nel suo prime, avendo solo 33 anni.  Ogni volta che entra nell’ottagono è uno show, per via della sua aggressività, della violenza che ogni volta ne viene fuori . E, onestamente, non vediamo l’ora che ritorni.

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Luigi Russo
Nato nel '96 e cresciuto a Napoli da madre cosentina e padre casertano, studio medicina, e nel tempo libero viaggio in giro per il mondo e mi incanto guardando le MMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: