UFC, Nate Diaz: “La strada ha regole più importanti, per questo sento di aver vinto”

Nate Diaz deve essere l’unico uomo in UFC che può perdere 23 minuti di un combattimento da 25 e comunque uscirne lasciando l’impressione come se avesse vinto attraverso alcuni misteriosi criteri di giudizio della legge di strada.

Per quattro round, a UFC 263, Edwards ha giocato in modo intelligente e ha tenuto Diaz all’esterno, vincendo la guerra degli scambi quando il picchiatore di Stockton è stato costretto a chiudere la distanza e a lanciarsi dentro. Ma nel quinto round, Diaz ha catturato Edwards con il suo Stockton Slap e diretto sinistro e ha scosso il britannico. Per gli ultimi 90 secondi, ha inseguito Edwards e quasi lo mette KO.

Ha riscattato una prestazione che sembrava un po’ apatica, cosa che Diaz ha imputato a quel mese di ritardo causato da un brutto taglio subito in camp.

“Mi sono tagliato in allenamento, ecco perché abbiamo dovuto rinviare il combattimento”, ha detto Diaz durante la conferenza stampa post UFC 263. “Ho perso quasi tutte le motivazioni per allenarmi e allenarmi duramente e tutto il resto, quindi mi sono semplicemente attardato per un mese in attesa della guerra. Alla fine della fiera, sento che anche se ha vinto sono comunque il combattente migliore a prescindere. Il culmine della lotta è ciò che conta nella lotta, niente odio per Leon, congratulazioni. Vorrei che fosse andato a modo mio, ma va tutto bene.

“So che sa come superare i combattimenti e vincere i combattimenti, e questo è il livello più alto di combattimento, quindi è fantastico”, ha continuato. “Ho semplicemente superato tutto. Non mi sono mai sentito in pericolo, ovviamente mi sono tagliato ed è stato uno schifo, ma non ero motivato in allenamento e stavo solo cercando di non usare alcuna energia da nessuna parte, stavo solo controllando la velocità.”

Ma cosa ha pensato Nate negli ultimi secondi, in cui sembrava avesse preso il sopravvento?

“Pensavo che la lotta fosse a una conclusione”, ha detto Diaz con una risata. “In un vero combattimento, nel mondo reale, quel combattimento è finito. Sembrava sonnambulo».

Questo è stato il primo combattimento di Nate da quando ha perso contro Jorge Masvidal nel novembre 2019, quindi una grande domanda nella mente di tutti era quanto tempo sarebbe passato prima che il volubile fratello minore Diaz potesse tornare per un altro combattimento. A volte torna in tre mesi. Altre volte sono tre anni.

“Voglio combattere tra tre o quattro mesi, sono pronto per tornare”, ha dichiarato Diaz. “Basta guarire, se fossi illeso tornerei la prossima settimana. Ero solo demotivato ad allenarmi perché avevo già messo tutto il duro lavoro per la lotta in Texas, dove avrebbe dovuto essere in principio. Ma poi ho dovuto indugiare per un altro mese di m***a e questo è stato uno schifo.”

“Non ho nessuno in mente, tornerò a casa e guarderò cosa sta succedendo, chi sta facendo cosa e chi vuole combattere. Se ha senso ed è una buona idea per entrambe le parti, balliamo”, ha concluso.

Naturalmente, nessuna conferenza stampa sarebbe completa senza una domanda sul combattere contro  uno dei fratelli Paul. Dopo il combattimento, Jake Paul ha lanciato il guanto di sfida e ha detto che voleva combattere Diaz dopo aver combattuto contro Tyron Woodley, e Nate sembrava leggermente aperto all’idea, anche se un po’ più entusiasta della leggenda del pugilato Andre Ward che lo dichiarava una vera minaccia nel pugilato.

“Ehi, queste sono tutte opzioni”, ha detto. “Ed è bello sentire Andre Ward parlare di me, è uno dei più grandi di tutti i tempi nel pugilato. E’ bello che io riceva un riconoscimento da lui”.

Con la testa di Nate in quelle condizioni, dubitiamo che tornerà fino alla fine del 2021. Ma, con quel rush finale all’ultimo minuto contro Edwards, che dimostra nella mente di molti fan che può combattere contro chiunque in cima aella divisione da 170 libbre, ci sono molte opzioni interessanti per il futuro di Nate in UFC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: