UFC, John Dodson e la sua famiglia hanno rischiato la vita in un incidente stradale

UFC – Partiamo dalla buona notizia: John Dodson e la sua famiglia sono fuori pericolo. Il due volte contendente al titolo dei pesi mosca, recentemente rilasciato dalla UFC, è stato vittima di un terribile incidente in Texas. Le foto del veicolo su cui viaggiava con la famiglia, pubblicate dal suo manager, fanno impressione.

https://www.instagram.com/p/CQ39_npLB1Z/

Il fighter della Jackson – Wink era in vacanza con la moglie e le due figlie. Il 30 luglio avrebbe dovuto combattere per la prima volta dopo la fine dell’esperienza in UFC. Il suo avversario sarebbe stato un altro ex UFC, Cody Gibson.

Il manager di The Magician, Ricky Kottenstette, ha aperto un GoFundMe per supportare i Dodson in questo momento difficile:

“Abbiamo aperto questo GoFundMe per aiutare John Dodson e la sua famiglia. I Dodson erano diretti in Texas per visitare dei parenti quando sono stati coinvolti in un incidente con tutta la famiglia presente nel veicolo. Sono stati tutti dimessi dall’ospedale questa mattina ma hanno davanti un difficile periodo di riabilitazione e difficoltà economiche. Il veicolo è distrutto e sfortunatamente John non riuscirà a combattere il 30 luglio. Chiediamo aiuto per le loro spese mediche, supporto economico per la mancanza di lavoro e per aiutarli a tornare in New Mexico. Mostriamo un po’ d’amore”.

Sicuramente non è un momento facile per Dodson, che sta cercando di ripartire dopo un carriera da vero veterano tra i pesi mosca e i pesi gallo in UFC (9 anni, 17 incontri). Due le chance titolate, in cui fu sconfitto per decisione unanime da Demetrious Johnson ma riuscendo a mandare knockdown DJ. Entrato in UFC vincendo The Ultimate Fighter, The Magician si è costruito una carriera di tutto rispetto. Anche alla fine della sua esperienza in UFC non ha avuto match di comodo, ma solo giovani a dir poco talentuosi. I suoi ultimi 4 match lo hanno visto scontrarsi con Jimmie Rivera, Petr Yan, Nathaniel Wood (che ha battuto) e Merab Dvalishvili. Il suo record complessivo è 21 -12.

Nella giornata di ieri Dodson ha informato i sui followers su Instagram sulle sue condizioni e sulla dinamica dell’incidente.

“Vorrei solo far sapere a tutti che siamo vivi e che nessuno è rimasto gravemente ferito. L’auto che abbiamo colpito era ferma in mezzo all’autostrada dopo che aveva colpito un tir e anche un’altra auto l’aveva colpita. Non aveva frecce, luci di emergenza o altro per rendersi visibile. L’ho colpita e ci siamo ribaltati non so quante volte, ma fortunatamente la recinzione ha impedito che finissimo nel traffico che arrivava in senso opposto. Quell’uomo è fuggito a piedi dopo aver visto il mio veicolo che si cappottava. Ringrazio infinitamente chi ha progettato il SUV perché ha protetto dalla morte me e la mia famiglia. Siamo fortunatissimi che nessuno sia morto, che possiamo vivere un altro giorno e ricordarci quanto siamo fortunati. La vita è breve e non si può sapere quando finirà, quindi godetevela finché potete.”

 

Written by Gabriele Biasotto
24 anni. Conscio dell'immenso beneficio che le arti marziali e gli sport da combattimento hanno avuto per me voglio fare la mia parte per diffondere queste discipline nel modo corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: