UFC, Michael Bisping: “TJ Dillashaw si è dopato ma ha ammesso l’errore, lo rispetto”

  1. Michael Bisping è senza dubbio uno degli atleti che si sono più esposti contro il doping nella UFC e nelle MMA. Per questo il video che ha pubblicato sul suo canale Youtube a favore del ritorno di TJ Dillashaw fa così impressione.

Ricordiamo che Dillashaw affronterà Cory Sandhagen questo weekend, nel suo primo match dopo la squalifica di due anni per uso di EPO. Nonostante altre accuse, lo statunitense giura di essersi dopato solo in quella circostanza – l’assalto alla cintura dei pesi mosca UFC allora detenuta da Henry Cejudo – per riuscire a completare l’estenuante taglio del peso a 125 libbre (circa 56 kg). In settimana, Dillashaw è tornato sull’argomento, dicendo che non è stato il doping a farlo diventare campione e che se non credesse in sé stesso non avrebbe chiesto un match da contendente numero 1. Nel frattempo, TJ incassa queste belle parole da parte di Bisping, un personaggio da cui è difficile aspettarsi compassione verso i dopati.

“TJ Dillashaw ha accettato la squalifica di due anni, ha ammesso l’errore e si è scusato pubblicamente. Questa cosa la rispetto, davvero. Tutti sanno la mia posizione sugli steroidi ma il fatto che l’abbia ammesso pubblicamente, che abbia alzato la mano e abbia detto “Sì, ho barato, la pressione ha avuto la meglio su di me”, fa piacere. La maggior parte delle persone inventa cose senza senso, dando la colpa a qualche integratore, per esempio. Inventano assurdità per compensare invece di dire semplicemente di aver sbagliato.”

È stato fuori due anni. Potete avere altre idee. Forse pensate che non dovrebbe essere qui, che dovrebbe essere squalificato a vita, ma ora non importa perché la punizione è stata inflitta”.

Dillashaw non ha scelto un avversario facile. The Sandman è un fighter straordinario che ha fatto molta strada da quando TJ si fermò più di due anni fa. Sul valore dell’avversario, Bisping ha detto:

“TJ torna dopo due anni e affronta uno così? Avrebbe potuto scegliere incontri facili, o almeno più facili di questo, per riprendere il ritmo e far sapere al mondo che è ancora un serio contendente,  altri fanno così. Quindi, ripeto, rispetto TJ Dillashaw per questo. Questo weekend ci sarà un grande incontro e non vedo l’ora di guardarlo.”

Qui sotto potete ascoltare le parole del Conte sul suo canale Youtube.

Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Gabriele Biasotto
24 anni. Conscio dell'immenso beneficio che le arti marziali e gli sport da combattimento hanno avuto per me voglio fare la mia parte per diffondere queste discipline nel modo corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: