UFC, Dan Hooker sfida Makhachev: “Non sei Khabib, sei già andato KO”

Islam Makhachev ha collezionato la sua ennesima vittoria in UFC il 17 luglio, sconfiggendo il numero 14 nei rankings Thiago Moisés. Il nuovo atleta di punta del Daghestan, considerato l’erede di Khabib Nurmagomedov, sbarca così nella top 5 dei pesi leggeri, conquistando appunto il posto numero 5 nei rankings. Ma se le sue 8 vittorie consecutive hanno convinto molti, altri puntualizzano il fatto che Islam non ha mai combattuto contro un top 10 in UFC.

A considerarlo solo un fighter sopravvalutato è ad esempio Dan Hooker, #8 nei ranking pesi leggeri e suo potenziale avversario. Hooker ha recentemente parlato ai microfoni di Submission Radio, criticandolo aspramente:

“Fratello, stai solamente copiando i compiti di tuo compare (Khabib). Restituisci i compiti del tuo compare e fai qualcosa di tuo”.

Ha detto Hooker.

“È in una buona striscia di vittorie al momento, ma credimi, è già stato mandato KO in UFC una volta. Quindi come può copiare i compiti di Khabib e dire tutte queste cose assurde quando lo hanno già steso a terra nell’ottagono. Non ha la stessa credibilità di un fighter imbattuto”

La sconfitta di cui parla Hooker avvenne nel 2015. Nel suo secondo match in UFC infatti Islam Makhachev fu mandato KO al primo round da Adriano Martins.
Hooker ha poi continuato rispondendo al commento di Islam su di lui. Nella post fight press conference dopo la sua ultima vittoria, hanno chiesto a Makhachev se gli interessasse combattere contro Dan Hooker, ma il fighter daghestano non si è mostrato per niente interessato. Hooker ha risposto:

“Quindi la sua ragione [per non combattere con me] è che ho tre sconfitte nei miei ultimi sei combattimenti. E con la stessa aria sfida Tony Ferguson, che ne ha perse tre di fila. Quindi, questo ha tanto senso quanto [defecare] in una piscina. Non so che cosa abbia in testa”

“The Hangman” ha sfidato Islam pure su Twitter. Un match tra i due metterebbe a dura prova le abilità di Islam, e sarebbe un buon modo per vedere come se la cava ad alti livelli.

 

“Spaventato haha controlla [il tuo twitter]. Sono andato in guerra con Felder e Porier mentre tu cinguettavi. Tutti e due (i match con Poirier e Felder) fanno sembrare il tuo incontro di sabato una festa del solletico. Se hai un problema, possiamo combattere a settembre.”

 

 

 

Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: