UFC, Rockhold vs Strickland (quasi) ufficiale. Volano insulti e minacce da entrambe le parti

Luke Rockhold tornerà nell’ottagono contro Sean Strickland, a UFC 268. Il match non è ancora ufficiale, ma sembra che sia quasi finalizzato. In un intervista per Submission Radio Rockhold aveva già parlato di questo match, quando ancora era solo una proposta della UFC:

“Mi è stato proposto questo ragazzo. Io [ho pensato] ‘Stanno cercando di fare qualcosa’. Non ho sentito nessuna data o niente del genere, ma questa è qualcosa a cui sono interessato. E sì, facciamolo. Ma dico, lui non è il più… è entrato nei rankings, ha fatto bene, ma non riesce ad aiutarsi in nessun modo con il suo stile e le sue performance al microfono”

Ha detto Rockhold, per poi dire la sua sul commento di Sean Strickland secondo il quale se non fosse stato per le MMA, si sarebbe trovato a “Cucinare metanfetamina in un camper”.

“Lo ha detto veramente? Il mio manager mi ha detto che è la sua cosa, che lo dice sempre, e io ho pensato ‘Che fo**uto idiota’ “.

L’ex campione dei pesi medi aveva annunciato già da tempo la sua intenzione di tornare, ma i match che gli venivano proposti non erano ciò che cercava. Gli fu proposto proprio Strickland mesi fa, ma l’offerta fu considerata da Rockhold quasi come un insulto:

“In realtà mi hanno offerto Sean molto tempo fa. E io non ero interessato perché era solamente un fo**uto nessuno. Non era l’incontro che volevo. Non aveva alcun senso. Nessuno sapeva chi fosse, e a me non importava un ca**o di lui. E adesso è come se Dana volesse farmi arrabbiare con [questo match]. E adesso è chiaramente stato lì fuori, ha battuto Uriah Hall, è sembrato decente e ha scalato i rankings. Quindi penso che adesso sia qualcosa di interessante”.

La risposta di Sean Strickland

  1. Sean Strickland, chi lo segue lo sa bene, non è proprio il più tranquillo dei fighter. Le sue dichiarazioni riescono sempre a far trasparire la sua passione per la violenza, anche verbale. Sean non ha preso per niente bene l’essere chiamato “idiota” da Rockhold, e non ha perso tempo a rispondere con un video su Instagram:

“Un bel po’ di persone mi hanno mandato messaggi, dicendo che Luke Rockhold ha [parlato a sproposito], chiamandomi ‘fo**uto idiota’, un ‘nessuno’. Lo sapete, tutte queste cose potrebbero essere vere, ma ti dico una cosa amico: io e te potremmo non combattere mai, non mi importa di combattere in una gabbia per ragioni di ego. Mi piace essere pagato per fare qualcosa che mi piace. Ma ti dico una (fu*ing) cosa: Tu non puoi vivere in [un area dove ci sono io] e parlare a sproposito e non aspettarti che io ti colpisca in faccia. Non abbiamo bisogno di combattere, va bene, ma se io ti incontro, o ti vedo nel parcheggio, verrò da te e ti colpirò nella (fu*ing) faccia. E tu sembri quel tipo di fichetta che parla a sproposito, viene colpito e chiama la polizia. Ma tu sei un così montato, arrogante figlio di pu**ana che probabilmente mi prenderei una denuncia solo per colpirti e vedere la tua fo**uta testa rimbalzare a terra. Quindi amico, non dobbiamo combattere, ma non parlare troppo, se no ti rivedrò, e ti colpirò sulla fo**uta faccia”.

Il match è quasi ufficiale per UFC 268

Dopo uno scambio senza esclusione di colpi, i due sembrano essersi accordati per combattere il 6 Novembre, nella storica arena di Madison Square Garden, a UFC 268. Manca solamente la firma dei contratti. Rockhold non compete dal Luglio 2019, dopo essere stato mandato KO prima da Yoel Romero e poi dall’attuale campione dei pesi massimi leggeri Jan Blachowicz. Dopo due anni proverà a tornare alla vetta della UFC, affrontando il #8 dai rankings dei pesi medi Sean Strickland, attualmente con 5 vittorie consecutive, l’ultima pochi giorni fa contro Uriah Hall.

 

 

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: