UFC, Lee sogna un match con Khabib: “Non ha mai combattuto contro un grande wrestler”

UFC – Kevin Lee ha un rammarico, quello di aver mancato il match contro Khabib perché secondo lui il fighter daghestano, in verità, non ha mai realmente combattuto con un grande wrestler. Cioè uno come Kevin Lee stesso.

È doveroso menzionare che tali affermazioni Lee le ha fatte prima del suo match contro Daniel Rodriguez. La batosta presa nell’ultima UFC Fight Night probabilmente lo avrebbe disincentivato nell’avanzare tale prospettiva, ovvero quella di uno scontro contro l’ex campione in carica dei leggeri.

Khabib, ricordiamo, si è ritirato dalle scene lo scorso ottobre con un record più che invidiabile di 29-0. I suoi fan tra lo stupore e il valore indiscutibile mostrato dal loro beniamino anche negli ultimi match, lo hanno incoronato giustamente come uno dei migliori fighter di tutti i tempi.

Eppure di questo Kevin Lee non è convinto e dunque sarebbe disposto a ingaggiare una sfida, presumibilmente centrata sul wrestling, contro The Eagle. Ecco le sue parole:

“In realtà lo considero soltanto un fighter da testare. Sì, certo, è un gran campione, tuttavia la gente sta cominciando ad accorgersi che non ha mai avuto delle vere sfide da greatest of all time. In fin dei conti non ha mai combattuto contro un grande wrestler”.

Tutto sommato The Motown Phenom ha affrontato alcuni dei migliori della divisione dei leggeri. Il suo record dopo l’ultimo evento è di 11-6 con all’attivo delle dignitose vittorie contro fighter del calibro di Gregor Gillespie, Michael Chiesa e lo striker brasiliano Edson Barboza. Ha anche fronteggiato in un incontro per il titolo ad interim, Tony Ferguson, perdendo alla fine per sottomissione nonostante gli ottimi primi due round.

In realtà in tutto ciò Kevin non riesce a fare a meno di chiedersi come sarebbe andata se fosse riuscito a combattere contro The Eagle. Come tutto sarebbe forse stato differente nella sua carriera se mai avesse ottenuto quel fatidico match. Al riguardo infatti dice:

“Sono deluso. Khabib ha un grande manager che ha saputo come mantenerlo in un percorso sicuro tale da farlo diventare campione”.

Tanto è affamato che afferma di volerlo incontrare a pallone, in quanto, non si sa mai, potrebbe riuscire in un campo da calcio, ad ottenere un momento di lotta 1 vs 1. Sembra chiaramente che le aspirazioni del fighter americano stanno cominciando a prendere il volo tanto da sognare scenari onestamente poco realizzabili.

È forse il momento per The Motown Phenom di raccogliersi e riflettere sulla piega che sta prendendo la sua carriera in UFC. Il valore del suo stile combattivo è in fondo poco discutibile, tuttavia qualcosa non va nel verso giusto. A volte sembra parlare troppo e nei fatti dimostrare poco. Una mente non così forte che gli impedisce di crescere sia sul lato personale che nei ranking della categoria.

La sua ultima sconfitta, quello contro Rodriguez, può forse aiutarlo a ridimensionarsi. Capire cosa deve correggere tecnicamente e l’atteggiamento maturo da adottare all’interno dell’ottagono. Per dirla tutta, almeno in questo momento, non sembrerebbe certo in grado di poter sfidare un campione del calibro del daghestano.

E voi cosa ne pensate? Kevin Lee può permettersi di provare a sfidare Khabib?

Written by Angelo Cenni
Caporedattore di TWISTERMMA.IT, seguo le MMA praticamente fin dall'inizio perché mi piace veder il sangue che scorre. Però solo per questioni evolutive. Sì, anche perché amo la volontà di potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: