Adesanya pesantissimo su Jones: “Sua moglie ha la Sindrome di Stoccolma”

Israel Adesanya, lo sappiamo, non ha peli sulla lingua, e non si è risparmiato sull’ultima follia di Jon Jones. Poche ore dopo l’introduzione nella UFC Hall of Fame, evento a cui si è presentato in ottima forma e che lasciava ben sperare, è stato arrestato. Le accuse sono di violenza domestica e danneggiamento di un veicolo della polizia. Il tutto nei pressi di un albergo a Las Vegas intorno alle 5 del mattino. Ne abbiamo parlato in modo approfondito qui.

Sono subito arrivati i commenti dei fan e dei colleghi fighter, che circa all’unanimità hanno espresso tristezza nei confronti di un Jon Jones che proprio non riesce a restare fuori dai guai, e che va a macchiare la sua immagine con qualcosa di così osceno come il picchiare la moglie. Non è mancato quindi il commento di Israel Adesanya, campione dei pesi medi e suo rivale da molto tempo. Come al solito, non c’è andato per nulla leggero:

“Sono sicuro che tutti voi gli darete “un ultima possibilità” [risate]. Giuro avevo detto che [si sarebbe messo nei guai] di nuovo, non ce la fa. Adesso eccoci qui. Io ho fatto errori nella mia vita, ho imparato da essi. Non penso che questa sia la prima volta che questo sia accaduto a casa sua. Ma sì… (schernendo) vibrazioni positive ragazzi”

Ha proseguito quindi con i dettagli su quanto successo quella notte. Infine nel secondo tweet ha scritto “Si chiama Sindrome di Stoccolma“, facendo questa volta riferimento alla moglie, che secondo lui è prigioniera di Jones.
Come sempre, Adesanya non ha peli sulla lingua, e non si è trattenuto nel commentare anche l’aspetto più delicato della vicenda.

Nonostante la grande delusione dei fan di “Bones” e il rinnovato astio dei suoi detrattori, Jon Jones non sembra essere stato formalmente denunciato. Con buona probabilità quindi questa vicenda non andrà a influire sulla sua carriera sportiva. Solo il tempo ci dirà se i fan, come pensa Adesanya, gli perdoneranno anche questa, oppure sarà l’inizio di un vero tracollo mediatico.

Author
Published
11 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: