Rissa Mcgregor Facchinetti, parla la moglie: “Poteva ucciderlo, è volato sul tavolo!”

McGregor Facchinetti – Conor McGregor è al centro della polemica nelle maggiori testate italiane dopo gli avvenimenti di questa notte in una festa privata a Roma.

Secondo i racconti sembrerebbe che l’Irlandese senza un apparente motivo abbia tirato un pugno a Francesco Facchinetti spaccandogli labbro e naso, davanti alla moglie Wilma che era seduta al tavolo con il marito, amici ed i bodyguard di Conor.

“Dal nulla Conor McGregor ha tirato un pugno in faccia a Francesco”. Così, in una storia su Instagram Wilma Helena Faissol, la moglie di Facchinetti racconta quanto accaduto durante la festa alla quale erano stati invitati.

“Per fortuna era molto vicino, quindi non ha avuto la distanza per caricare il pugno” racconta ancora ma “poteva ucciderlo, si è spaccato labbra e naso. Francesco è volato indietro, è caduto sul tavolo… sto tremando come un vitello”. “Io non stavo capendo – dice ancora Wilma Helena Faissol – La prima cosa che mi è venuta in mente è stata ‘stanno scherzando, è un mini show’. Poi sono rimasta paralizzata perché tutte le guardie del corpo e gli amici di Conor lo tenevano contro il muro, lui voleva continuare a picchiare Francesco”. “La guardia del corpo ci ha dato dei fazzoletti e ci ha cacciati via – ha raccontato ancora la moglie di Facchinetti – Dall’hotel ci hanno fatti uscire dalla porta laterale. Io piangevo, tremavo. Abbiamo chiamato polizia e ambulanza. Abbiamo fatto la denuncia”. “E’ una persona completamente instabile, pericolosa. Se lo vedete in giro state lontani, non vi avvicinate per chiedere autografi.”

Conor McGregor non ha ancora rilasciato nessuna dichiarazione, e non sappiamo se mai lo farà, rimane comunque un comportamento da condannare in ogni caso visto che non è la prima volta che The Notorius si rende protagonista di vicende simili.

Come la pensate? Notorius rilascierà una dichiarazione? Attendiamo i nuovi sviluppi sulla questione McGregor Facchinetti!

Written by Andrea Collu
Lucchese classe '94,studente di Scienze Motorie al secondo anno,praticante di Brazilian Jiu Jitsu a livello agonistico e appassionato di Mma dal 2010. I miei primi idoli furono José Aldo, Donald Cerrone e Alessio Sakara che hanno contribuito a farmi appassionare incontro dopo incontro alle arti marziali miste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: