UFC 268: Dillon Danis schiaffeggiato e poi bandito dall’arena

UFC 268 è stato un evento con talmente tanta azione da superare le già altissime aspettative, stabilendo addirittura il record per colpi totali a segno in un evento: 1973. Ma oltre ai 7 KO e alle 3 guerre a cui abbiamo assistito, è successa qualcosa di interessante nel backstage: Ali Abdelaziz ha dato uno schiaffo a Dillon Danis, portando così il numero dei colpi totali a 1974.

Per chi non lo conoscesse, Ali Abdelaziz è il più famoso e importante manager nelle MMA mondiali. Divenuto famoso per aver gestito la carriera di Khabib Nurmagomedov, Ali ha sotto la sua ala Kamaru Usman, Marvin Vettori, Henry Cejudo, Justin Gaethje e gran parte dei fighter provenienti dal Daghestan.
Dillon Danis invece è conosciuto grazie alla sua amicizia con Conor McGregor, è inoltre uno dei suoi coach di jiu-jitsu. Ha un record nelle MMA professionistiche di 2-0, ma i suoi meriti sportivi non hanno niente a che fare con la sua fama. Finì infatti sulla bocca di tutti quando Khabib, dopo aver battuto Conor, si lanciò dall’ottagono per colpirlo in faccia con un pugno.

Come riportato da più di un testimone, Danis e Ali Abdelaziz hanno discusso nel backstage di UFC 268, discussione finita con Ali che gli ha dato uno schiaffo in viso. In seguito, la sicurezza ha scortato Danis fuori dall’edificio. Il primo a riportare la notizia è stato John Morgan di MMA Junkie:

“Ali Abdelaziz ha schiaffeggiato Dillon Danis nel dietro le quinte questa notte a UFC 268, secondo svariati testimoni che hanno assistito all’incidente. Danis è stato apparentemente espulso dall’edificio.
Ho contattato Ali Abdelaziz, ma si è rifiutato di commentare”.

Anche Michael Bisping, che era nell’arena insieme a Marvin Vettori, ha commentato subito l’accaduto, con un tweet che ha poi rimosso:

UFC 268 Michael Bisping Dillon Danis

“Patetico. Per vostra informazione gente, “Dildo” è stato schiaffeggiato in faccia come una pu**ana nel backstage e poi espulso e bandito da tutti gli eventi UFC. Haha.”

Il tweet è arrivato come risposta all’ennesima provocazione di Danis, che da anni ormai si diverte a prendere in giro fighter professionisti.

“Hey @bisping abbiamo dei testimoni [che dicono] che scappavi, non parlare mai più, sono il tuo papino”.

Né la UFC né i diretti interessati hanno però commentato la vicenda, non sappiamo quindi se effettivamente la promotion abbia bandito Dillon Danis dai futuri eventi UFC. La speranza è che uno schiaffo correttivo gli abbia almeno insegnato qualcosa, ma dubitiamo.

Author
Published
9 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: