UFC 269, Dustin Poirier su Oliveira: “Vedremo chi è disposto a sanguinare di più”

UFC 269 si avvicina, e con essa la possibilità per Dustin Poirier di diventare il campione indiscusso dei pesi leggeri. A detenere il titolo è Charles Oliveira, un fighter la cui scalata è passata sotto i radar, ma che adesso non può più essere sottovalutato.

In vista dell’11 Dicembre Poirier ha parlato, in un intervista per MMAJunkie, dell’imminente match, di come prevede che andrà lo scontro con il campione:

“Vorrei che l’incontro arrivasse a quel punto dove mostreremo tutto di fronte al mondo. Il mio obiettivo è portare questo match in quelle acque profonde e vedere chi lo vuole di più. Vedere chi è disposto a sanguinare di più e mettere in gioco tutto, perché so che lo farò. Non ci sono dubbi”.

È proprio sul fronte della tenacia che Charles Oliveira è stato criticato in passato, e lo è stato recentemente da Gaethje. Secondo Justin infatti Oliveira tende a mollare quando la situazione si fa difficile, e per questo vede favorito Poirier. Ma Dustin non è per niente daccordo:

“Parlando di quello che ha detto Justin (Gaethje), amico, l’ho già detto… Quando un fighter va lì fuori, dove il nostro ultimo incontro conta di più, si è fatto male, è tornato nel secondo round, ha dimostrato una tenacia da campione e ha finalizzato Michael Chandler, un uomo che ha appena portato Justin all’inferno. Questo dice tutto, sei forte quanto il tuo ultimo incontro, è un campione del mondo”.

Dustin Poirier sa di essere il favorito, e sa che molti sottovalutano “Do Bronx”, ma lui non è uno di quelli, e vuole metterlo in chiaro:

“Non mi piace (che Oliveira sia sottovalutato) e non voglio trovarmi con questa mentalità. Un combattimento è un combattimento, e quest’uomo è molto pericoloso. Ha tantissime finalizzazioni e tantissima esperienza. E non la metterò da parte. Questo è un incontro importante per lui, per la sua eredità, per me, per la mia eredità. Tutta l’esperienza lungo tutta la sua carriera lo ha condotto a questo incontro. Quest’uomo è molto pericoloso e molto capace. E questo è tutto ciò che ho da dire. Rispetto il suo percorso e dov’è arrivato, ad essere il campione indiscusso, perché io ne ho uno simile”.

Author
Published
9 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: