UFC, Dana White risponde a Nate Diaz: “Non esistono i novellini in UFC”

UFC – La UFC non è un posto per novellini. Dana White ha voluto specificare questo quando Nate Diaz ha rifiutato un incontro con Khamzat Chimaev adducendo come motivo i pochi incontri nella federazione dello svedese di origine cecena. Tra l’altro, sempre Chimaev aveva anche paventato l’idea di una sfida contro il fratello di Nate, Nick Diaz.

Dana White ha così commentato la vicenda:

Sentite, chiunque in questo business, chiunque in questa compagnia, è qui perché merita di esserci, –

Non ci sono novellini qui.

C’è gente con più esperienza e gente con meno esperienza. Khamzat Chimaev è uno di quelli pronti a combattere chiunque. In più classi di peso. Con poco preavviso. Sta facendo anche incontri di lotta. Se è un incontro, lui ci sta e vuole combattere con te. La realtà è questa. Poi, tutti possono vederla come vogliono su Khamzat – e non li biasimo.

“Borz” Chimaev è stato sulla bocca di tutti dopo le prestazioni eccellenti ottenute nel 2020, e dopo più di un anno di inattività a causa di infortuni e effetti dovuti a complicazioni del Covid-19, è tornato nell’ottagono il 30 ottobre e ha ottenuto la quarta vittoria di fila in UFC. Tutte avvenute per finalizzazione. Tutte che si sono meritate anche un bonus “performance of the night”.

Tra gli incontri di lotta di cui parla White, c’è una vittoria contro il contender dei pesi medi Jack Hermansson. L’ultima apparizione di Diaz nell’ottagono invece risale a giugno di quest’anno, quando ha perso una decisione unanime contro Leon Edwards. I nomi che più sono stati accostati a lui, per il suo ultimo incontro nel suo attuale contratto, sono Conor McGregor e Dustin Poirier.

Al di là dei motivi che può aver avuto Diaz, comunque, Dana White non ci trova niente di strano nel rifiutare un incontro con Chimaev:

Ascoltate, Khamzat è un assassino. È un serial killer. Una bestia feroce. E non biasimo nessuno se non vuole combattere Khamzat Chimaev.

Written by Viljar Ujkaj
Studente di Scienze Politiche all'Università di Pisa, avido fan di MMA dal 2010. La mia missione è contribuire il più possibile allo sviluppo e ad un'informazione corretta di questo bellissimo sport in Italia. Pugile a tempo perso, cintura bianca di BJJ, cintura nera in pignoleria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: