MMA, Brasile: sindaco e consigliere risolvono disputa politica in gabbia [VIDEO]

Follia in Brasile: sindaco e consigliere risolvono disputa politica con match di MMA.

Due politici amazzonici in lotta hanno risolto le loro divergenze con una battaglia definitiva in pieno stile “legge della giungla” che ha alimentato i timori sulla natura sempre più antagonistica della democrazia brasiliana.

Simão Peixoto, sindaco di Borba, una città 90 miglia a sud di Manaus, è stato pubblicamente sfidato alla scazzottata a settembre da un ex consigliere che risponde al nome di Erineu da Silva.

Silva, che usa il soprannome di Mirico, secondo quanto riferito era furibondo per la presunta incapacità del sindaco di conservare un parco acquatico vicino al fiume Madeira e ha chiesto una resa dei conti con il politico che ha definito “marcio” e un “truffatore”.

Peixoto ha accettato la sfida, pubblicando un video online in cui indicava la sua disponibilità a picchiare il suo antagonista prendendo a pugni il palmo della mano. “Mostra la tua faccia!” ha detto il sindaco a Mirico.

Peixoto ha addolcito il suo tono dopo che alcuni elettori hanno suggerito che fosse una condotta disdicevole per l’uomo eletto per governare il loro avamposto amazzonico. Il sindaco ha assicurato ai cittadini che avrebbe preso parte solo a una lite organizzata all’interno di un ring, e non in una rissa da strada. Decisamente più civile!

“Non sono un combattente di strada, sono il sindaco del comune di Borba”, ha detto il politico sulla sua pagina Facebook ufficiale all’inizio di novembre. “[Ma] se vuole davvero combattere, siamo pronti a combattere, sono sempre stato un vincente.”

Un mese dopo, nelle prime ore di domenica, sono iniziati i combattimenti. Con centinaia di spettatori paganti che hanno riempito la palestra di una scuola locale.

Peixoto è salito sul ring verso le 2.30 del mattino, circondato da aiutanti e portando un asciugamano nero con il nome “Gesù” stampato sopra. Il sindaco è arrivato in uno stato d’animo bellicoso mentre pestava la piattaforma e si schierava con il suo rivale. “Due volte è andato all’angolo del suo avversario e si è passato il dito sulla gola, come un assassino”, ha riferito il sito web BNC Amazonas.

Il team di Peixoto ha trasmesso in live streaming il match. E i testimoni della schermaglia di 13 minuti  hanno affermato che il sindaco conservatore di Borba ha assestato diversi colpi dolorosi. Nei primi secondi, il 39enne ha buttato brevemente a terra Mirico.

Ma Mirico, 45 anni, ha reagito. Dopo tre round caotici, “il sindaco di Borba non poteva quasi camminare. Colpa del numero di calci bassi ricevuti dal suo avversario”, ha riferito BNC Amazonas.

“Il sindaco ha preso una tale botta a bocca aperta”, ha riferito un altro sito web regionale, Fato Amazônico.

Anche così, Peixoto ha prevalso. “Stranamente, Mirico ha perso ai punti“, ha detto Fato Amazônico. “‘Uno scandalo, gridavano gli spettatori, disgustati dal risultato”.

La rissa a Borba non è l’unico episodio di violenza politica registrato in Brasile questo fine settimana. Domenica, le guardie di sicurezza e i sostenitori del leader di estrema destra del Paese, Jair Bolsonaro, sono stati accusati di aver aggredito giornalisti mentre seguivano una visita presidenziale. “Quello che stiamo vedendo è il riflesso di un clima di ostilità nei confronti della stampa creato dal presidente”. Queste le parole twittate da Andréia Sadi, un’importante giornalista politica.

Alcuni brasiliani hanno visto il match nella cittadina amazzonica come un’ulteriore prova dell’atmosfera politica truculenta che ha attanagliato il loro paese dalle elezioni di Bolsonaro del 2018.

“Questo è ciò che è diventata la politica in Brasile negli ultimi tempi. È spaventoso”, ha twittato un critico, insieme al filmato delle scazzottate a Borba. “Siamo diventati il ​​selvaggio west“.

Published
3 settimane ago
Categories
Altre PromotionStorie di MMAVideo
Comments
No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: