Antidoping: ecco i fighter più testati del 2021, Costa e Dillashaw in top 10

L’agenzia per i controlli antidoping che tiene d’occhio la UFC, l’USADA, ha rivelato chi sono i fighter più testati dell’anno. Il doping, come sappiamo, è un problema che affligge quasi tutti gli sport al mondo, e le mma non sono da meno. Ma la UFC ha sempre mostrato un serio interesse nel rendere lo sport il più pulito possibile, e dal 2015 tutti i fighter UFC sono sottoposti ai test della U.S. Anti-Doping Agency, la stessa agenzia che beccò Lance Armstrong nel 2012, e più recentemente l’ex campione dei pesi massimi leggeri Jon Jones.

Non tutti i lottatori sono però controllati in ugual misura. Sembra banale, ma l’USADA mette spesso sotto la lente di ingrandimento quei fighter con una muscolatura molto possente e definita, che può dare l’impressione di fisico non naturale. Un valido esempio è Misha Cirkunov, il fighter che ha ricevuto più controlli antidoping nel 2021, risultato perfettamente pulito. Non considerando però la presenza del principio attivo della marijuwana nel suo sangue, che non è più considerata una sostanza proibita in UFC.

Esistono ancora, purtroppo, molti modi per superare i controlli antidoping, nonostante l’uso di sostanze bandite. Il problema è ancora lontano dall’essere sconfitto. Ma l’USADA ha provato che molti metodi per “non farsi beccare” con loro spesso non funzionano. Pensiamo ad esempio a T.J. Dillashaw, che nel 2018 ha ricevuto una sospensione di due anni per aver fatto uso di EPO, sostanza proibita considerata impossibile da rilevare dai controlli antidoping. Dillashaw è quindi ancora nel mirino dell’USADA, che quest’anno ha eseguito 25 test diversi su di lui.

Ecco i 10 fighter più testati di quest’anno, e che hanno dimostrato di aver seguito le regole:

  1. Misha Cirkunov – 27
  2. Ottman Azaitar – 26
  3. TJ Dillashaw – 25
  4. Abu Azaitar, Dricus Du Plessis, Miesha Tate – 24
  5. Paulo Costa – 23
  6. Charlie Ontiveros – 19
  7. Askar Mosharov – 18
  8. Jairzinho Rozenstruik – 17

Da notare anche la presenza di Paulo Costa, fighter spesso accusato dai fan di avere un fisico non naturale, e che ricevette una sanzione da parte dell’USADA nel 2019 per aver fatto un uso improprio di flebo. Il suo sangue però è risultato ancora una volta pulito, e il suo livello ormonale nella norma.

Tutti i fighter beccati nel 2021

Ecco quindi tutti i test falliti nel 2021:

Author
Published
11 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: