UFC, Adesanya attacca Whittaker: “Dietro le quinte è diverso, non è una bella persona”

UFC – Manca ormai poco all’attesissimo rematch tra il campione dei pesi medi UFC Israel Adesanya e il suo avversario, l’ex campione Robert Whittaker.

L’incontro si terrà a Houston il 12 Febbraio e sarà il main event di UFC 271.

Gli appassionati di mma non vedono l’ora di rivedere nell’ottagono questi due atleti, protagonisti di un’accesa rivalità, nata in occasione di UFC 243, quando The Last Stylebender mise ko Robert Whittaker nel secondo round e vinse la cintura dei pesi medi.

Nonostante l’inevitabile competizione, i due hanno sempre mostrato un reciproco rispetto, come testimoniano il call out di Adesanya dopo UFC 263 o i frequenti complimenti di Bobby Knuckles nelle sue apparizioni televisive.

Del resto Robert Whittaker è uno dei fighter più amati e apprezzati dal pubblico proprio per il suo atteggiamento calmo, cordiale, buono e profondamente avverso al trash talking.

Israel Adesanya non crede però alla spontaneità del carattere di Whittaker e ne ha parlato ai microfoni di Stake, sponsor di fiducia del campione neozelandese. Queste le sue parole:

“Robert Whittaker ha dato la colpa al suo ego per la sconfitta nel primo match. Io ve lo dicevo già all’epoca, stava recitando un personaggio, non era davvero in quel modo.

La gente continua a parlare di quanto sia buono, ma credetemi non è una bella persona. Voi non lo vedete dietro le quinte. Ora finalmente ammette che era colpa del suo ego, beh io ve lo avevo detto, avreste dovuto ascoltarmi”.

Il campione dei pesi medi continua inoltre con un pronostico sull’imminente rematch:

“Lo distruggo di nuovo. Non può rimanere in piedi contro di me. Sarà costretto a puntare sul grappling. L’ultima volta ha detto che Gastelum ha mostrato il modo per battermi, ora invece dice che è stato Jan a mostrare il modo per battermi. Dovrebbe smetterla di copiare gli altri e cercare da solo un modo per battermi.

Potrebbe aver imparato qualcosa dagli errori e sopravvivere un round o giù di lì, ma una volta che si ritroverà nella stessa posizione dell’ultima volta non saprà dove andare”.

Israel Adesanya conclude infine parlando del suo futuro:

“Dopo aver battuto Whittaker non ho un piano immediato. Continuerò a fare quel che sto facendo nei medi, rimanderò giù tutti i contender dei medi e una volta che avrò doppiato tutti potrei anche combattere ad un peso diverso. Pereira? Ha solo un incontro in ufc, è prematuro parlarne. Vedremo quello che farà nei prossimi incontri”.

Un Adesanya davvero sicuro di sé quello che si appresta ad affrontare Robert Whittaker nel rematch di UFC 271. Riuscirà a replicare la fantastica prestazione offerta nel primo incontro? Cosa ne pensate delle sue parole su Bobby Knuckels?

Fatecelo sapere nei commenti!

Published
10 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Alessandro Cioccolanti
Appassionato di pugilato da sempre, ho scoperto le MMA nel 2015 e da quel momento me ne sono innamorato. Il mio sogno è quello di poter contribuire con i miei articoli alla diffusione e alla crescita in Italia di questo bellissimo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: