UFC 272, Covington ci va pesante: “Non sarà un ‘battesimo’, sarà un funerale”

UFC 272: Covington vs Masvidal è alle porte. I due ex amici, ormai diventati la nemesi l’uno dell’altro, stanno finalmente per scontrarsi. La settimana, come ci si aspettava, è stata caldissima, tra dichiarazioni taglienti, interviste infuocate e una press conference più simile a una vera lite personale. Ecco quindi alcune di queste dichiarazioni da parte di Colby Covington che, come sempre, non si è posto limiti nel trash talking, in un’intervista per TMZ:

“Questo [incontro] è molto personale, questo è una lite di sangue, questa è come una fratellanza. Abbiamo passato otto anni insieme, ogni singolo giorno, fianco a fianco, non potevamo dividerci, [eravamo] migliori amici. Ora siamo i peggiori, più aspri nemici.

“Lui è quella persona sulla Terra di cui non me ne frega niente. Ogni volta che lo vedo ho voglia di mandarlo dritto all’inferno, e per fortuna posso farlo nell’ottagono UFC Sabato notte in pay-per-view. Sarà brutto, glie la farò pagare. Lo farò soffrire per avermi pugnalato alle spalle e cercato di portare avanti questa narrazione falsa con i media”.

“[Prevedo] tanto dolore. Infliggerò così tanto dolore in Jorge Masvidal che non sarà mai più la stessa persona. Continua a parlare di ‘battesimi’. Non sarà un battesimo, sarà un funerale. Il funerale di fine carriera di Jorge Masvidal. Sarà violento. A non sarà una cosa veloce. Potrei finirla velocemente con facilità, lo facevo sempre a porte chiuse, ma questa volta la tirerò per le lunghe, lo farò soffrire, e probabilmente sarà la prima volta nella storia della UFC in cui vedrete un uomo in un main event arrendersi verbalmente e dire che non può più sopportare altro pestaggio”.

Colby Covington ci tiene quindi a ricordaci che questa è una faida personale. Ci sono vere emozioni coinvolte, una vera amicizia distrutta. Nessuno dei due si è risparmiato nelle dichiarazioni, con un Jorge Masvidal furioso per come Colby si è comportato con il suo coach, e che per poco non si sono affrontati direttamente alla ATT, dove entrambi si allenavano. Sabato sera, dopo quasi un anno, questa faida si risolverà in un modo o nell’altro, a UFC 272: Covington vs Masvidal.

Author
Published
5 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: