UFC 272, i voti: 10 all’ucraina Moroz, 7 Covington. 4 Masvidal (la strada non basta)

UFC 272 – Wrestling al comando in quel di UFC 272, con tantissimi lottatori nel senso letterale del termine che sono riusciti ad imporre il proprio ritmo sugli striker. Bando alle chiacchere, comunque, è già tempo di parlare di voti!

UFC 272, i voti: Sergey Spivak vs Greg Hardy

Greg Hardy rischia di salutare UFC: sono tre, infatti, le sconfitte di fila per l’ex NFL, ormai totalmente annichilito da qualsivoglia avversario dotato di un minimo di wrestling offensivo. Risultato? Vittoria per TKO dopo appena 2 minuti. Voto 2 per Hardy, 7 per Spivak che raggiunge il massimo risultato col minimo sforzo.

Kevin Holland vs Alex Oliveira

Benvenuto nei welter UFC, Kevin! Grandissima prestazione di Kevin Holland al debutto nelle 170 libbre, nonostante abbia – suo malgrado – sofferto tantissimo i low kick e i bellissimi scramble di fine primo round del Cowboy brasiliano Alex Oliveira. Ottimo, davvero ottimo il debutto di “Big Mouth”, che si guadagna un 7,5 con Oliveira che merita a sua volta un 6.

Bryce Mitchell vs Edson Barboza

Al netto di chi lo ha paragonato a Khabib Nurmagomedov – incautamente, applicando Mitchell un folkstyle wrestling nemmeno troppo pulito seppur tremendamente efficace – non si può che lodare la prestazione di “Thug Nasty”, che annulla Edson Barboza per tre round. Tantissimi colpi in ground and pound da parte di Mitchell, ma mai la sensazione di poter chiduere davvero il match. 6,5 dunque per lui, 4,5 per Barboza.

Rafael Dos Anjos vs Renato Moicano

Chi sperava in una epica rimonta di Renato Moicano dopo 4 round di ground and pound dominante è, suo malgrado, rimasto deluso. Cintura nera quarto dan di BJJ, il buon RDA, che domina per tutto il match. Grandissima freddezza da parte di Marc Goddard, che prova a chiudere a più riprese il match pur ricevendo parere positivo da parte del medico nel proseguire la contesa. Risultato? Voto 7,5 per RDA, 5 per Moicano.

Colby Covington vs Jorge Masvidal

La strada non basta, Jorge. Come era ampiamente prevedibile, Colby Covington pialla a terra per quasi tutto il match Masvidal riuscendo ad imporre il proprio wrestling seppur a tratti “Gamebred” sia stato in grado di mettere qualche calcio. Comunque sia, Colby è riuscito a tratti anche ad imporre la sua boxe, seppur sporchissima e ricca di overhand discutibili. Il capolavoro dell’errore però è stato compiuto negli ultimi secondi dell’ultimo round, in cui Colby ha avuto a più riprese diversi momenti per tentare una sottomissione sbagliando ogni scramble e posizione possibile mettendo in mostra un pessimo grappling a dispetto di un wrestling d’elité. Voto 7 per lui, 4 per Masvidal.

VOTO ONOREVOLE

10 a Maryna Moroz, che si sbarazza della pericolosissima Mariya Agapova imponendo il proprio grappling e finalizzando la ben più quotata – alla vigilia – avversaria con un triangolo di braccia. Straziante l’intervista dell’atleta ucraina, che in lacrime parla della situazione legata all’invasione russa e di come i propri genitori siano attualmente bloccati nella propria nazione d’origine ringraziando, al contempo, tutti per i messaggi ricevuti.

 

Written by Massimiliano Rincione
Fondatore di TwisterMMA.it. 29 anni ad agosto, scrivo di MMA dal lontano 2015, ed ho passato 5 anni a curare le sezioni "UFC" e "MMA" di Fox Sports.it. Mi divido tra mixed martial arts e calcio, per cui scrivo collaborando con Tuttomercatoweb. Sono una (pessima) cintura bianca di BJJ, una blu di kickboxing ed un ex amateur pieno contatto di MMA. E sono anche super saccente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: