UFC London, i voti: la più bella Fight Night di sempre?

L’attesissimo ritorno della UFC a L’Ondra (cit.) non ha deluso. Il tifo, i cori, il pubblico che accompagna Bruce Buffer: speriamo che questo evento non sia un caso isolato, ma torni ad essere la normalità. E non ci riferiamo solo al pubblico e all’atmosfera, ma anche agli incontri. Noi come sempre vi consigliamo di guardare anche i prelims, ma vediamo com’è andata la main card.

Jai Herbert vs Ilia Topuria

Doveva essere la grande celebrazione di Topuria, l’ingresso del Matador tra i migliori prospetti al mondo. Così è stato? Sì, con qualche però. Herbert, dato più per morto che sfavorito dai bookmakers (dato 4.3 a 1), inguaia Topuria con le sue lunghe leve. Un knockdown con un head kick e tanti colpi puliti per l’inglese, un takedown senza troppo controllo per il georgiano. Nel secondo round, i due scambiano a corta distanza e Topuria tira fuori dal cilindro uno dei KO più impressionanti dell’anno. 5 per Herbert, che ancora una volta parte bene ma viene tradito dal suo mento e paga carissima la prima distrazione. Insieme a Cory McKenna e Mike Grundy, The Black Country Banger è l’unica nota stonata in una serata perfetta per i fighter britannici.

7 per Topuria. Nel primo round Herbert ha trovato spesso e volentieri il volto di Ilia. Come il rivale Paddy, il debutto di Topuria nei leggeri UFC ha lasciato qualche dubbio in mezzo a certezze che per la verità avevamo già (wrestling e KO power, nel suo caso).

Molly McCann vs Luana Carolina

Squadra che vince non si cambia. Dopo aver battuto Ji Yeon Kim con Paddy Pimblett al suo fianco (Fight of the Night), McCann si conferma atleta imperdibile. Ritmo davvero alto dall’inizio alla fine, e che finale. Un gomito in girata che entra di diritto tra le finalizzazioni più impressionanti dell’anno. 9 per la beniamina di casa.

5 per Carolina, che in 4 incontri UFC ha subìto 2 finalizzazioni brutali (ricordate la kneebar di Ariane Lipski?).

Gunnar Nelson vs Takashi Sato

Se Nelson fosse tornato e avesse offerto una prestazione così così, in pochi avrebbero avuto da ridire. 3 anni lontani dall’ottagono rendono la ring rust una certezza, più che una problematica da risolvere. Invece Gunni è tornato per davvero: postura da karate, takedown e dominio a terra. 8 per lui. 5 a Sato, che non ha seguito i consigli dell’angolo e non si è giocato le sue carte nello striking.

Paddy Pimblett vs Kazula Vargas

Che spettacolo. No, non nel senso che siamo davanti ad un futuro dominatore dei leggeri UFC, almeno così non sembra. Pimblett si dimostra tutt’altro che intoccabile, e va giù, come aveva fatto contro Vendramini. Breve controllo di Vargas. Pimblett si alza, lo proietta e lo finisce con una rear naked choke. Dettagli, rispetto alla fight week e all’intervista post match da “uomo solo al comando”, che gli vale un 8 da parte nostra. 6 a Vargas che ha fatto sudare freddo migliaia di scommettitori.

Dan Hooker vs Arnold Allen

L’incontro segue il canovaccio della serata. Un fighter, giovane e favorito, scambia a viso aperto, va giù per un istante e alla fine ha ragione. Nona vittoria di fila per Allen che torna a casa con un 8. 5 a Hooker, a cui va dato credito perché non rifiuta mai una nuova sfida, ma ancora una volta the Hangman torna a casa con tante domande.

Alexander Volkov vs Tom Aspinall

Aspinall non perde la piacevole abitudine di far vedere cose più uniche che rare tra i pesi massimi. Velocità, completezza e creatività, per lui è un 9. Ha sempre detto di voler scalare i rankings senza fretta, conscio della sua giovane età, della sua immaturità tecnica e dei suoi margini di miglioramento. Ora l’atleta del team Kaobon è pronto e lo sa. Ha chiesto Tuivasa. Yes, please.

Questa può essere la pietra tombale sulle ambizioni titolate di Volkov. 5 per lui, mai in controllo del match.

Published
5 mesi ago
Categories
UFC
Tags
,
Comments
No Comments
Written by Gabriele Biasotto
24 anni. Conscio dell'immenso beneficio che le arti marziali e gli sport da combattimento hanno avuto per me voglio fare la mia parte per diffondere queste discipline nel modo corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: