UFC, Paulo Costa arrestato per aver colpito un’infermiera

UFC – Il fighter dei pesi medi UFC Paulo Costa è stato arrestato dopo essere stato accusato di aver dato una gomitata ad un’infermiera, causandole un labbro gonfio durante la colluttazione.

Il fighter brasiliano sarebbe stato accusato di aver colpito l’infermiera dopo che gli è stata rifiutata la certificazione di vaccino contro il Covid-19 senza essersi vaccinato. La versione di Costa invece è che lui fosse già vaccinato e stava solo chiedendo un documento che lo attestasse. Mentre cercava di prenderlo, l’infermiera lo avrebbe fisicamente provato a fermare e avrebbe ricevuto una gomitata.

La polizia ha rilasciato Costa dopo che non sono state trovate prove video del supposto incidente.

“The Eraser” affronterà Luke Rockhold il 10 agosto, a UFC 278. Entrambi i fighter sono reduci da due sconfitte consecutive: Rockhold contro Yoel Romero e Jan Blachowicz e Costa contro Israel Adesanya e Marvin Vettori. L’incontro con il fighter italiano in particolare, lo ha lasciato con il dente avvelenato e ansioso di una rivincita.

 

Author
Published
2 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Viljar Ujkaj
Studente di Scienze Politiche all'Università di Pisa, avido fan di MMA dal 2010. La mia missione è contribuire il più possibile allo sviluppo e ad un'informazione corretta di questo bellissimo sport in Italia. Pugile a tempo perso, cintura bianca di BJJ, cintura nera in pignoleria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: