UFC, il prospect Leavitt: “Farò un casino dopo aver battuto Paddy Pimblett”

UFC – L’opportunità più grossa della sua carriera è dietro l’angolo e Jordan Leavitt ne è ben consapevole. Il 23 luglio a UFC London, fra circa 1 mese e mezzo, infatti potrà incontrare sull’ottagono la nuova stella, visto che così alcuni la definiscono, Paddy Pimblett che tanto sta facendo discutere negli ultimi tempi.

Intervistato da Ariel Helwani in The MMA Hour, proprio in vista di tale occasione, Leavitt racconta la chiamata ricevuta per il match e il fatto di aver capito, forse, che era stato scelto perché considerato un avversario facile per Pimblett.

Quest’ultimo, è innegabile quanto successo stia riscuotendo. Forte di un seguito sia online che nella sua terra natia, è riuscito a finalizzare entrambi i suoi due ultimi avversari, sebbene all’inizio dei match qualcosa effettivamente l’abbia rischiata. Dunque non è da ingenui pensare che Leavitt sia un comprimario in tutto ciò, e lo si sia scelto proprio per essere la nuova vittima.

Ma al contrario, almeno da come dice ai microfoni, lui è convinto di vincere. E argomenta proprio evidenziando che in quelle due vittorie The Baddy per quanto lo si osanni, quasi ha rischiato di andare KO a poca distanza dall’inizio. Leavitt in effetti torto non ha.

D’altra parte The Monkey King sa il fatto suo: ha combattuto già 4 volte e ha perso soltanto con un altro grande prospect, il peruviano Claudio Puelles, e non senza rendergli facile la vittoria. Di lui sono anche ben note le celebrazioni post-fight, sorta di balletti che esibisce al momento del trionfo.

Ecco le sue parole:

“Sono abituato a combattere in territorio nemico, non mi mette paura, mi lanceranno oggetti, faranno buu tutto il tempo, ma alla fine farò i miei soliti sgargianti siparietti quando vincerò.”

Da come lo dice e dal ghigno proveniente dalla sua bocca, sembra che Leavitt abbia già ben chiaro in mente quello che farà qualora vincesse. Semplice danza della pioggia? Imiterà Pimblett dicendo che gli Scousers vengono knockati alla grande?

E poi lo conferma:

“Sono sicuro che se vincerò nel modo che penso, arriverò a mettermi nei guai per quello che farò. Sarà un tripudio e anche uno spasso per tutti.”

Cosa mai gli passerà per la testa a The Monkey King? Quel che è certo, è che il match sarà di grande livello e esaltante per tutti noi. E voi, aspettate con trepidazione la battaglia estiva tra i due?

Written by Angelo Cenni
Caporedattore di TWISTERMMA.IT, seguo le MMA praticamente fin dall'inizio perché mi piace veder il sangue che scorre. Però solo per questioni evolutive. Sì, anche perché amo la volontà di potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: