UFC 275: Teixeira vs Prochazka, i voti: 9 Zhang, 6.5 Santos, 10 Prochazka..

UFC – Che spettacolo ragazzi! Era da tanto che non ci divertivamo così. UFC 275 non ha per niente deluso le aspettative e anzi è stato davvero incredibile. Tra brutali ko, upset clamorosi e incontri spettacolari non ci si può sicuramente essere annoiati.

Ma non perdiamoci in chiacchiere perché c’è molto da dire e andiamo a vedere i voti di UFC 275.

JACK DELLA MADDALENA VS RAMAZAN EMEEV

Aprono la main card il giovane prospect australiano Jack Della Maddalena e l’esperto di combat sambo Ramazan Emeev in un match a 170 lbs.

Parte bene il russo che sfrutta il suo ottimo grappling e quasi finalizza l’australiano. Jack Della Maddalena però riesce a liberarsi da una pericolosa D’Arce Choke, si rialza e manda ko con un gancio al fegato il russo Emeev che in tutta la sua carriera non era mai stato finalizzato. 10 ko in 11 vittorie per lui. Che potenza questo ragazzo! 7.5 per Jack Della Maddalena.

5,5 per Emeev che comunque ci ha provato ed è andato anche vicino alla submission.

FIALHO VS MATTHEWS

Il portoghese Andre Fialho segna un nuovo record nella storia UFC combattendo per la terza volta in tre mesi, e solo per questo meriterebbe un enorme rispetto. È però il suo avversario Matthews ad avere la meglio con prestazione eccellente che conferma un miglioramento notevole nella boxe. Bellissimi i ganci e i montanti grazie ai quali manda ko il portoghese. Attenzione perché il ragazzo, entrato in ufc a soli 22 anni, sta ora finalmente maturando e sembra essere pronto per il salto di qualità definitivo.

Un 8 pieno quindi per The Celtic Kid.

Solo 5 ad un Fialho abbastanza spento e meno dinamico delle ultime volte anche se sempre pericoloso. Avrà bisogno di un po’ di riposo dopo questi 3 incontri ravvicinati?

ZHANG VS JOANNA

Era forse il match più atteso. Tutti avevano ancora nella mente la sanguinosa battaglia del loro primo incontro. Stavolta però l’incontro non è stato affatto combattuto. È stato a senso unico. Weili Zhang ha letteralmente dominato a terra la polacca in un primo round a senso unico. Brutale il ko per gomitata in girata inflitto alla Jedrzejczyk nel secondo round.

Prestazione magnifica per la cinese che non solo conferma il suo preciso e potente striking ma dimostra anche di esser diventata un’ottima wrestler. Ora è pronta a riprendersi il suo titolo.

9 per lei.

Voto purtroppo molto più basso per Joanna, mai entrata nel vivo del match stasera e succube della cinese già dai primi istanti del match. Forse è pesata l’assenza dall’ottagono, forse stanno passando gli anni o forse Weili è semplicemente troppo forte.

Al termine dell’incontro decide di ritirarsi e dichiara di voler costruire una famiglia e diventare mamma.

Il voto per la prestazione di questa sera sarebbe uno scarso 4 ma il voto alla sua immensa carriera è un 10 pieno. Grazie di tutto Joanna, buona fortuna per il tuo futuro!

SHEVCHENKO VS SANTOS

Questo match è stato esattamente il contrario del precedente. Tutti si aspettavano una vittoria semplice per la campionessa Valentina Shevchenko e invece è andata vicinissima dal perdere la cintura contro una agguerritissima Taila Santos. La fighter del Kirghizistan sbaglia totalmente la strategia, puntando sul wrestling contro un’avversaria più pesante e molto brava nel bjj. Nel primo round rischia tantissimo di essere sottomessa per RNC. Nel quarto e quinto round punta finalmente sullo striking e porta faticosamente a casa la vittoria per split decision. 6.5 per lei.

Molto brava la Santos che per poco non mette a segno un clamoroso upset. Nei primi tre round controlla a terra Valentina ma, soprattutto nel secondo, è troppo statica e viene per questo giustamente un po’ punita dai giudici. Ultimi due round dove invece soffre lo striking della Shevchenko. Probabilmente il taglio causato dalla testata involontaria ha influito. Tanto brava quanto sfortunata! A soli 28 anni ha messo in difficoltà una delle più forti di sempre. 6,5 anche per lei.

TEIXEIRA VS PROCHAZKA

Come si racconta un match del genere? Quali parole possono rendere giustizia ad un incontro di questo livello?

Come si può spiegare l’emozione che abbiamo provato quando abbiamo visto un sanguinante Jiri Prochazka rialzarsi e continuare a combattere dopo aver incassato i macigni in ground & pound di Glover Teixeira? Oppure come possiamo descrivere la prestazione del veterano brasiliano che a 42 anni risponde colpo su colpo ad un fortissimo fighter che ha 13 anni meno di lui?

Abbiamo assistito ad uno degli incontri più belli di sempre. Gli scambi in piedi, le transizioni a terra, gli scramble, il finale… sembrava veramente un film.

Straordinario Jiri Prochazka che sfrutta il suo striking potente e creativo per combattere la boxe pulita e compatta di Teixeira. Allucinante il suo miglioramento nel grappling. Mai avrei pensato che questo match sarebbe terminato con Jiri che sottomette Glover Teixeira.

10 per il samurai della Repubblica Ceca.

Voto altissimo anche per il suo rivale Glover Teixeira, addirittura in vantaggio nei cartellini fino al momento della sottomissione finale.

La sua ottima boxe, il suo wrestling dominante e la sua forza di volontà che gli ha permesso di incassare l’inverosimile gli valgono un 9.

Written by Alessandro Cioccolanti
Appassionato di pugilato da sempre, ho scoperto le MMA nel 2015 e da quel momento me ne sono innamorato. Il mio sogno è quello di poter contribuire con i miei articoli alla diffusione e alla crescita in Italia di questo bellissimo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: