Shavkat Rakhmonov a caccia di nomi famosi: “Voglio Masvidal o Wonderboy”

I pesi welter hanno un nuovo contender da incubo, Shavkat Rakhmonov. Dal Kazakistan, con un record di 16 – 0, “Nomad” è appena approdato nella top 10 dei pesi welter, sconfiggendo l’ormai veterano Neil Magny. Ognuna delle sue 16 vittorie è arrivata per finalizzazione, 8 KO e 8 sottomissioni, in UFC era la sua quarta. Adesso per Shavkat è il momento di farsi notare dalla massa, e quale modo migliore se non combattere con uno dei grandi nomi.

Subito dopo la sua schiacciante vittoria di sabato, Shavkat ha sfidato Stephen “Wonderboy” Thompson, mantenendo comunque il suo atteggiamento pacato e freddo.

“Stephen Thompson, chi è il prossimo”

Così ha provato, con le poche parole che conosce in inglese, ha sfidare “Wonderboy”. Nella post fight press conference ha poi aggiunto due nomi: Jorge Masvidal e un improbabile Nick Diaz.

“Mi prenderò il mio tempo per riposare e organizzarmi con il mio team. Ma i nomi con cui voglio combattere sono Stephen Thompson, Nick Diaz, (Jorge) Masvidal. Andiamo”

È chiaro quindi che Shavkat, come tutti, vuole fare successo tra il pubblico ed essere pagato, e sconfiggere alcuni grandi nomi alle fasi finali della loro carriera è la via più semplice. Jorge e Wonderboy sono appena sopra di lui nei rankings, tecnicamente infatti un match del genere avrebbe senso. Ma le probabilità che Jorge o Wonderboy, ormai sempre più vicini alla soglia dei quarant’anni, accettino un match con una giovane stella nascente come Shavkat Rakhmonov sono bassissime.

Nella top 10 dei pesi welter UFC ci sono però tanti fighter al momento senza alcun avversario, come l’imbattuto Sean Brady (15 – 0) oppure Gilbert Burns. Qualsiasi fan delle MMA però sa benissimo con chi vorrebbe vederlo combattere: Khamzat Chimaev. Ma il Lupo della Cecenia sta scalando la classifica come un razzo, e difficilmente al momento si fermerà a guardare indietro. Il loro incontro, molto probabilmente, sarà in cima.

Author
Published
2 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: