UFC, Israel Adesanya: “Offro 3 milioni a chiunque provi le accuse di doping”

UFC – Israel Adesanya ha appena ricevuto il premio dall’USADA per aver superato 50 volte il test antidoping ma, a quanto pare, le ricorrenti accuse continuano ad infastidirlo.

Il campione neozelandese ha infatti affrontato il  classico media day sfoderando la giacca che l’agenzia Americana regala a coloro che sostengono e superano almeno 50 visite antidoping e ha subito voluto chiarire alcune cose: 

“Le persone parlano ancora del mio capezzolo. Cercano solamente di trovare delle scuse per screditarmi e minare la mia grandezza. E da una parte li capisco, è quello che fa la gente come loro, lasciamoli fare…

Ma sai che vi dico? Darò 3 milioni di dollari a chiunque riesca a presentare una prova concreta che io prenda steroidi.

Ve lo prometto. Offro 3 milioni. 3 milioni a chiunque riesca a provare effettivamente che io abbia mai assunto o addirittura toccato una qualsiasi sostanza dopante”.

Israel Adesanya, che ha ricevuto l’attestato direttamente da Jeff Novitzky (vice presidente dell’Atlete Healt and Performance), ha poi sfruttato l’occasione per attaccare Jon Jones dichiarando:

“Non mi vedrete mai nascosto sotto una gabbia per evitare un controllo”

Il riferimento è al battibecco di due anni fa tra The Last Stylebender e Jones che avevano avuto una discussione su Twitter.

In quel caso fu proprio Jon Jones ad ammettere di essersi nascosto sotto la gabbia (della palestra) per evitare un controllo antidoping. La giustificazione del campione americano fu quella di avere fumato uno spinello e di avere quindi paura di fallire il test dell’erba.

Molte polemiche seguirono a quella dichiarazione di Jon Jones, tanto che addirittura alcuni colleghi e addetti ai lavori (tra cui John Cavanagh, coach di Conor McGregor) fecero notare come i test sul THC (sostanza psicotropa della Marijuana) non venissero effettuati durante la settimana del combattimento. 

Tornado al presente, il campione neozelandese è parso molto infastidito da queste accuse, mai provate in giudizio. Secondo Izzy infatti, queste illazioni hanno solo lo scopo di sminuire e macchiare la sua carriera. A tal proposito ha quindi detto:

“È troppo semplice cosi. È troppo semplice andare su internet e scrivere queste cavolate.

Ammetto di essermi arrabbiato un po’ dopo la mia vittoria contro Paulo Costa. Avevo appena offerto una performance a dir poco spettacolare e c’erano questi maledetti idioti che volevano negare la mia grandezza con accuse basate sul niente.

Quindi sì… vi aspetto. Posso offrire 3 milioni perché io li ho, a differenza vostra.”

Queste le parole di Israel Adesanya nel media day di UFC 276.
Cosa ne pensate delle sue affermazioni? Siete d’accordo con lui?

Fatecelo sapere nei commenti!

Published
5 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Alessandro Cioccolanti
Appassionato di pugilato da sempre, ho scoperto le MMA nel 2015 e da quel momento me ne sono innamorato. Il mio sogno è quello di poter contribuire con i miei articoli alla diffusione e alla crescita in Italia di questo bellissimo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: