UFC 276: O’Malley ha graffiato la cornea di Munhoz, ma è stato un pugno (VIDEO)

Sean O’Malley ha lasciato molti fan delusi sabato notte a UFC 276, dopo aver concluso il suo attesissimo match con Pedro Munhoz con una ditata accidentale nell’occhio e un conseguente no contest.

Durante il secondo round infatti O’Malley ha spinto con la mano aperta il volto di Munhoz, toccando con il dito il suo occhio. Pedro si è subito allontanato e l’arbitro ha fermato l’azione. Pedro Munhoz non poteva più aprire l’occhio, il medico ha quindi dichiarato lo stop. Ma i fan non erano convintissimi del fallo, dato che il dito sembrava appena aver toccato l’occhio. Munhoz non ha voluto aspettare i cinque minuti, garantiti in caso di fallo, dichiarando subito di non poter aprire l’occhio e di non poter continuare a combattere. Avevo personalmente espresso il dubbio che avesse preso quella decisione troppo in fretta tra i voti di UFC 276.

Pedro Munhoz ha poi spiegato cos’era successo con un post su Instagram. A danneggiare il suo occhio è stato un colpo al primo round, che secondo lui era una ditata, subito prima del colpo basso ricevuto sempre da O’Malley.

“Per spiegare brevemente cosa è successo durante il match contro Sean O’Malley, sono stato colpito (con dito) nell’occhio nel primo round ma ho continuato a combattere, e sono stato colpito con un colpo basso subito dopo”
“Mi hanno esaminato e il rapporto medico dice che ho un graffio nella cornea e tutto attorno. Non potevo aprire l’occhio per quel motivo e non potevo vedere niente”

Sean O’Malley risponde con un video, era un pugno

Sean O’Malley ha quindi risposto pubblicando un video su YouTube del canale The MMA Guru Clips, dimostrando che effettivamente Pedro Munhoz continuava a toccarsi l’occhio per quasi tutti il primo round, ma a causare l’infortunio è stato un pugno, in particolare una nocchia che è arrivata proprio sul suo occhio:

“È stato un pugno che ha danneggiato l’occhio di Pedro. KO tecnico per stop medico, 16 – 0, grazie [famiglia] vi amo ragazzi”

Ecco quindi il video in questione:

Lo stop medico quindi sembra essere stato causato da un colpo legale al primo round, aggravato però da uno illegale al secondo. La carriera di Sean O’Malley, partita a razzo ma che fatica a rimanere in alto, avrà bisogno di un nuovo match nei top 10. La conferma che Sean O’Malley appartiene tra i grandi nomi dei pesi gallo è stata quindi ancora una volta rimandata, ma non smentita.

Author
Published
1 mese ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: