UFC, Alessio Di Chirico: “Parigi è un primo step per vedere la UFC in Italia”

UFC – Ci siamo, l’evento UFC più atteso dai fan italiani è ormai alle porte. Mancano solamente un paio di giorni e gli appassionati di MMA potranno rivedere Marvin Vettori nell’ottagono.

Sabato sera però non combatterà solamente il fighter trentino, tornerà infatti nella gabbia anche Alessio Di Chirico che affronterà il russo Roman Kopylov in quella che si preannuncia una delle fight night più belle di sempre

Il fighter romano cerca riscatto dopo la sconfitta subita nell’estate scorsa contro il ghanese Abdul Razak Alhassan.

Una sconfitta sicuramente dura, non soltanto per il risultato ma soprattutto per il modo in cui è arrivata. Manzo infatti non solo è andato ko ma si è anche rotto il crociato durante l’incontro.

Proprio Alessio Di Chirico, davanti ai microfoni della UFC, è voluto tornare sull’infortunio:

“Ricordo bene il dolore che provavo quando facevo le scale. Era orribile. Non riuscivo a stare in piedi. È stata dura, fisicamente e mentalmente, ma attraversare quel dolore mi ha reso più forte. Devo ringraziare l’infortunio per avermi reso così”.

Una volta recuperato al 100% dall’infortunio Alessio non ha perso tempo e ha subito cercato un incontro, senza curarsi troppo del suo avversario:

“Tutto questo mi mancava. Un fighter deve poter combattere. È qualcosa di necessario per noi. Mi manca l’ottagono e non vedo l’ora di rientrarci.

L’incontro con Kopylov sarà come uno scontro tra due cani che combattono per un osso. Io vengo da una brutta sconfitta e lui non ha mai vinto in UFC. Deve vincere, ma anche io devo farlo e farò tutto quel che posso per ottenere la vittoria. Sarà un incontro bellissimo e otterrò anche il bonus!”.

Nonostante quest’incontro sia l’ultimo rimanente nel suo contratto, Alessio è molto fiducioso per il suo futuro in UFC e sogna di poter combattere in un evento della promotion di Dana White proprio qui in Italia:

“Sono italiano e il mio sogno è quello di combattere nel primo evento UFC in Italia. Sono felice che la UFC abbia organizzato un evento in Francia, la cultura Francese è collegata strettamente a quella Italiana, è un primo step per vedere la UFC in Italia.

Sono molto contento anche per Marvin e per il successo che sta ottenendo, se lo merita tutto. È una persona d’onore. Se continuerà a vincere il mio sogno di avere la UFC in Italia potrà davvero avverarsi

Alessio ha poi regalato un’ultima considerazione sulla particolare atmosfera che si respira a Parigi:

“Ogni volta che entro nell’ottagono la sensazione è differente. Non so esattamente cosa proverò stavolta ma immagino che sarà qualcosa di molto forte che mi spingerà a dare il massimo. Non vedo l’ora, è troppo bello essere tornati”.

 

Published
4 settimane ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Alessandro Cioccolanti
Appassionato di pugilato da sempre, ho scoperto le MMA nel 2015 e da quel momento me ne sono innamorato. Il mio sogno è quello di poter contribuire con i miei articoli alla diffusione e alla crescita in Italia di questo bellissimo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: