UFC Vegas 22, i voti: Brunson da 7,5, Holland chiacchiera troppo e prende 3. Tuivasa 7

UFC – Derek Brunson ha finalmente capito che, forse, giocare a fare lo striker non era la strada migliore. Sì perché, se ben noterete, le sue ultime 4 vittorie di fila sono figlie del grandissimo gioco lottatorio che ha messo in mostra non soltanto contro Kevin Holland, ma anche contro un Edmen Shahbazyan che è stato centrifugato a suon di takedown e distrutto in ground and poun. Il Brunson pre-vittoria su Theodorou era un fghter che lavorava soprattutto sui suoi gancioni, che stendeva gli avversari con una tecnica pugilistica non eccellente ma che, suo malgrado, veniva ciclicamente dominato da avversari più forti di lui nello stand-up game. La sconfitta contro Israel Adesanya ha probabilmente rappresentato il punto più basso di questa forma mentis, abbandonata per uno stile più incline a caratteristiche fisiche e skills e che lo ha, di fatto, proiettato all’ingresso della top 5 UFC.

UFC Vegas 22, i voti: Tai Tuivasa vs Harry Hunsucker

Doveva andarci il buon Don’Tale Mayes contro Tai Tuivasa, ma durante la Fight Week il primo è stato tolto dalla card e sostituito dal nuovo arrivato Harry Hunsucker. Il risultato pronosticato sia con uno che con l’altro avversario, però, è stato puntualmente rispettato: “Bam Bam” stende il povero Harry, dopo un paio di scambi molto duri nei primi 50 secondi del round. 7 per Tuivasa, 4,5 per Hunsucker che sì, non era all’altezza dell’impegno ma si è dovuto preparare al debutto in UFC in meno di cinque giorni.

Adrian Yanez vs Gustavo Lopez

Era già piaciuto parecchio, il buon Yanez, nelle sue prime apparizioni: striker pulito, tecnico, rapido ed esplosivo. Eppure Gustavo Lopez ha resistito stoicamente per due round, restando però aggrappato ad un miracolo che puntualmente non arriva. Il suo angolo, infatti, gli fa capire che se vuol vincere deve stendere Yanez che, puntualmente, lo incrocia in una combo di ganci spegnendogli la luce. Voti 7,5 per Yanez, 4,5 per Lopez che oltre al cuore mostra poco.

Montserrat Ruiz vs Cheyanne Buys

Ragazzi l’inizio di questo match è allucinante. Primi 10 secondi e le due atlete si scambiano dei colpi pesantissimi, prima di passare alle fasi al suolo in cui, con fortune alterne, è la Ruiz ad imporsi per decisione unanime. Voto 6,5 per la Ruiz, 5,5 per la Buys che ci hanno nettamente fatto divertire con un match frizzante.

Max Griffin vs Song Kenan

Super esplosivo Griffin, che si mostra ancora in costante crescita. Song non pervenuto, davvero. 8 per un dominante Griffin, 3,5 per l’avversario che ha un suo momento, nel match. Per tipo 15 secondi.

Derek Brunson vs Kevin Holland

Arrivi al match con 3 libbre in meno rispetto al limite, contro un avversario super-esplosivo e dall’ottimo wrestling, e tu che fai? Non solo non arrivi preparato in fase lottatoria, ma te ne sbatti di ascoltare i consigli del tuo angolo tra un round e l’altro nel tuo primo main event in UFC per chiacchierare con Khabib Nurmagomedov a bordogabbia. Tolto un bel colpo, comunque ben assorbito da Derek Brunson nel secondo round, si può sintetizzare così l’imbarazzante prestatione di Kevin Holland. Tutti i limiti tecnici di quest’ultimo sono stati messi a nudo anche e soprattutto grazie alla maggior esplosività dell’avversario, e ciò è sintomatico di un ritorno definitivo nei pesi welter che non può ancora tardare. Gran performance, come dicevo all’inizio, di un Brunson molto, molto intelligente. Voto 7,5 per Brunson, 3 per un Holland ai limiti dell’imbarazzante.

Written by Massimiliano Rincione
Fondatore di TwisterMMA.it. 29 anni ad agosto, scrivo di MMA dal lontano 2015, ed ho passato 5 anni a curare le sezioni "UFC" e "MMA" di Fox Sports.it. Mi divido tra mixed martial arts e calcio, per cui scrivo collaborando con Tuttomercatoweb. Sono una (pessima) cintura bianca di BJJ, una blu di kickboxing ed un ex amateur pieno contatto di MMA. E sono anche super saccente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: