Dos Anjos vuole McGregor: “Facciamolo, sarebbe già dovuto accadere una volta”

UFC – L’ex campione dei pesi leggeri Rafael Dos Anjos vuole Conor Mcgregor,
un match che già una volta fu organizzato ma non vide mai la luce.
Nel 2016 l’irlandese aveva appena mandato KO Jose Aldo e i suoi occhi erano puntati sulla cintura dei pesi leggeri, quell’anno detenuta da Rafael Dos Anjos.
Conor Mcgregor e RDA arrivarono fino ad face-off, tutto era pronto per quello che sarebbe stato un match storico tra due campioni,
il 23 Febbraio però Anjos dovette rinunciare a causa di una frattura al piede.

Rafael Dos Anjos adesso vede una nuova opportunità per sfidare Conor, sa che ci sono match più attesi dai fan, ma per RDA questo incontro semplicemente ha senso.

“Lui (Mcgregor) sceglie gli incontri, e uno contro di me avrà sempre senso”

Ha detto Dos Anjos in un intervista per Agfight.

“Sarebbe dovuto accadere una volta e non è successo. Adesso le pedine si stanno muovendo di nuovo nella divisione, penso che c’è una grossa possibilità che succeda. Lui ha altre opzioni, come una trilogia con Nate Diaz o con Dustin Poirier. Lui è davanti a me nei rankings, la nostra battaglia è anche più vicina adesso”.

Rafael Dos Anjos analizza l’ultimo incontro di Conor Mcgregor

Rafael Dos Anjos ha guardato attentamente il match tra Conor Mcgregor e Dustin Poirier di Gennaio e pensa di aver notato alcune carenze nell’irlandese che potrebbe sfruttare in un eventuale match tra i due. In particolare RDA ha notato la difficoltà di Conor ad adattarsi a situazioni difficili, la sua incapacità di riportare il match a suo favore quando l’avversario non gli permette di stare dove lui è più confortevole.

“Poirier aveva un buon gameplan” ha detto RDA.
“Non è andato lì solo a scambiare in piedi”,
“Ha portato Conor a terra e lo ha confuso. Conor è un fighter eccellente, ha una magnifica boxe, è molto tecnico, ma non sa fare correzioni nel mezzo del combattimento”.
“Se l’incontro non va come lui ha immaginato, si perde. Non reagisce bene all’essere colpito. Quando prende un pugno lo rende subito evidente. Non è in un buon momento, ma un combattimento è un combattimento.”
“Per i fighter è importante la motivazione. Vediamo se riesce a sfruttare questo brutto momento per concentrarsi, analizzare cosa ha sbagliato e tornare più forte”.

Rafael Dos Anjos (30-13) è tornato nei pesi leggeri nel Novembre 2020 con una vittoria per split decision contro Paul Felder, che gli ha fatto guadagnare un bonus Fight of the Night e il posto numero 7 nei rankings pesi leggeri. Attualmente è difficile che RDA incontri l’irlandese, perché è in lavorazione la trilogia con Dustin Poirier, ma in futuro può accadere tutto.

 

 

 

 

Author
Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: