UFC Vegas 25, i voti: 10 per Prochazka e Chikadze, Strikland 6,5. 5 per Cutelaba

UFC – Ragazzi dopo una Fight Night del genere sono pure a corto di premesse. Andiamo subito coi voti e non rompete i co**ioni, che tanto del resto ne parliamo stasera a partire dalle 22:00 nel podcast di Twister MMA.

UFC Vegas 25, i voti -Merab Dvalishvili vs Cody Stamann

Grandissime fasi di scramble nel primo incontro della main card di stanotte: bravissimo il georgiano di casa alla Longo and Weidman – tra l’altro, Chris sta meglio e qui le ultime al riguardo – a respingere al meglio gli assalti lottatori di Stamann, che tecnicamente mostra anche delle offensive migliori in fase di wrestling ma di base non ha né la giusta convinzione né la solidità mentale per avere la meglio su un avversario più quadrato e completo. Sicuramente un 6,5 per Dvalishvili, con Stamann che merita un 6- complessivo.

Sean Strickland vs Krzysztof Jotko

Personalmente, quando sento il nome di Jokto penso sempre a quel Piatek che mi fece vincere il fantacalcio 2018/2019. Comunque sia: Strickland non perde occasione di mostrare i suoi ottimi miglioramenti in fase di gestione del match, mentre Jotko di base è sempre lo stesso Jokto che fa l’elusivo e mette pochi colpi e il più delle volte pure male. Finisce con “Tarzan” che lo surclassa – e più o meno gli dice, a match finito: “Cosa alzi le braccia, che ho vinto io?” – per tre round in un match mediocre, in cui Strickland becca un 6,5 e Jotko un 4,5 che è anche generoso.

Ion Cutelaba vs Dustin Jacoby

Nel primo round Ion Cutelaba potrebbe potenzialmente gonfiare di botte tutti i fighter presenti nella divisione dei massimi-leggeri UFC. Peccato che i match durano almeno 3 round, 5 nel caso dei titolati. Finisce tutto con un pari, una prima ripresa dominata e un Jacoby – che pensate, è già alla sua seconda avventura in UFC e ha già combattuto in Bellator, WSOF ed anche Glory Kickboxing – che alla fine controlla fino a fine match per lo split draw finale. 5 per entrambi ragazzi, forse giusto 5,5 per il primo round di Cutelaba.

Giga Chikadze vs Cub Swanson

Se mi seguite da quando scrivevo anche sull’altro sito che ho gestito, saprete bene cosa penso di Giga Chikadze. Per me è attualmente il miglior striker puro di tutta la UFC e, vi dirò di più, il miglior striker puro della storia UFC assieme a pochi altri eletti che, comunque, non possono certo vantare il suo palmares nella kickboxing. Cosa dire di Cub Swanson, le cui primavere non gli hanno impedito nel corso degli ultimi match di conquistare qualche scalpo illustre. Semplicemente, il buon Giga è troppo per tutti. 10 abbastanza fazioso per Chikadze, 5,5 per Swanson che di più non poteva fare.

Jiri Prochazka vs Dominick Reyes

Noi vi avevamo già detto di quanto Jiri fosse tanto pazzo quanto forte, nel pezzo in cui lo paragonammo a Jake Torrance di Shining. Il risultato è stato senza chance di appello: guardia bassa, sì, ma pochi rischi e colpi pesantissimi per distruggere lentamente Dominick Reyes, il quale è costretto a capitolare già nel secondo round dopo delle ottime transizioni a terra ed una gomitata girata finale da applausi. Il prossimo avversario del vincente tra Blachowicz e Texeira uscirà sicuramente dal calderone che porta il suo nome e quello di Alex Rakic. Voto 10 per Jiri, 4,5 per Reyes che sembra aver smarrito la via.

Written by Massimiliano Rincione
Fondatore di TwisterMMA.it. 29 anni ad agosto, scrivo di MMA dal lontano 2015, ed ho passato 5 anni a curare le sezioni "UFC" e "MMA" di Fox Sports.it. Mi divido tra mixed martial arts e calcio, per cui scrivo collaborando con Tuttomercatoweb. Sono una (pessima) cintura bianca di BJJ, una blu di kickboxing ed un ex amateur pieno contatto di MMA. E sono anche super saccente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: