“Francis Ngannou e il manager sapevano tutto, sparano c*****e”: l’ira di Dana

UFC 265, Cyril Gane vs Derrick Lewis per il titolo ad interim. L’annuncio è ancora fresco nella nostra mente ed iniziano ad uscire le versioni delle parti interessate. Non parliamo dei due contendenti, ma di Francis Ngannou e Dana White. Il match titolato tra Ngannou e Lewis sembrava la cosa più logica, eppure è arrivato questo scioccante annuncio. Dana White è stato lapidario su Instagram, ma non si è fatta attendere la risposta del camerunense e del suo manager, Marquel Martin.

Dana: “Questo tipo dice un sacco di stronzate! Sapeva perfettamente cosa stava succedendo e non è “sorpreso” per nulla. Questo perché gli abbiamo detto mille volte che stava per succedere. Il suo entourage è incompetente e spero davvero che Francis inizi a cercare nuove persone per aiutarlo nella sua carriera”.

Marquel: “Lol… magari shock completo per la tua decisione dopo che ti avevamo detto che settembre andava bene per noi?
Magari shock completo perché voi ragazzi ci avete minacciato dopo meno di tre mesi, dopo che voi eravate a conoscenza di tutto. Shock completo dopo che voi SAPEVATE perché a Francis servisse più tempo. Questo è quanto. So che tu sei molto passionale ma cercare di sindacare la mia integrità quando io sono stato nulla se non rispettoso nei confronti tuoi, di Hunter e il tuo staff?

Parla molto più per te di quanto non parli per me. Non sono neanche arrabbiato, sono anzi sorpreso di aver catturato la tua attenzione. Entourage incompetente? Io penso che abbiamo fatto un grandissimo lavoro. Penso che a te PER DAVVERO Non piaccia il fatto che Francis è rappresentato non solo da me, ma da un intera agenzia… una di quelle che non puoi controllare. E dunque ecco perché cerchi ogni volta di trovare altre persone per rappresentarlo, in modo da poterlo controllare per i tuoi interessi. Facciamo così, rilasciamo TUTTO, così che le persone possano vedere. Email, chiamate, messaggi, tutto. D’accordo? Sono pronto ad essere rovinato dalla UFC. Non mi lascio influenzare dalla UFC, da te o da nessun altro. Che dici, come ti sembra così. Cordialmente, uno tuo vecchio impiegato”.

Francis Ngannou ha fatto da eco al manager con l’emoji “100”. Si prospettano tempi duri e confusi.

Published
1 anno ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Gabriele Biasotto
24 anni. Conscio dell'immenso beneficio che le arti marziali e gli sport da combattimento hanno avuto per me voglio fare la mia parte per diffondere queste discipline nel modo corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: