Nate Diaz vuole lasciare la UFC, Dana White: “È il momento di guardare altrove”

Nate Diaz, lo storico rivale di Conor McGregor, una delle più grandi star delle MMA, vuole abbandonare la UFC. Questo è quello che lasciano intendere molte voci di corridoio, che sembrano essere confermate anche dal presidente Dana White. Nate Diaz ha un ultimo incontro nel suo contratto, se combattesse senza accettarne l’estensione cesserebbe per lui qualsiasi legame con la UFC.

Nate Diaz vs Jake Paul in arrivo?

Il motivo del suo allontanamento sarebbe semplice: Nate vuole sfruttare il suo status di star per fare più soldi di quanti la UFC gli permetterebbe al momento. La strada è semplice, un match di boxe con lo youtuber, ormai pugile professionista, Jake Paul. Questo almeno è quello che afferma con decisione il fighter Josh Thompson, co – conduttore del podcast di John McCarthy:

“Si ragazzi voglio che lo sappiate. Nate Diaz sta per lasciare la UFC. Combatterà contro Jake Paul. Combatteranno, quell’incontro avverrà”

Non sappiamo quanto siano accurate le informazioni di Josh Thompson, non è raro che in questi podcast si parli più per fare click che per riportare notizie accurate. Ma che Nate Diaz voglia andarsene ne è consapevole anche Dana White. Qualche giorno fa ha annunciato che stavano lavorando ad un match per il gangster di Stockton, e che purtroppo per i fan, Tony Ferguson non è nella discussione:

“Sì, ha un solo incontro rimasto (nel contratto). Stiamo lavorando ad un match per lui… Tony (Ferguson) non è uno dei ragazzi su cui stiamo lavorando. Ma stiamo lavorando ad un incontro per Nate adesso”.

Martedì notte però, nella press conference dopo il nono episodio di Dana White’s Contender Series, Dana ha affermato:

“Dipende da lui. Dico, questa è una decisione che deve prendere lui. Ascolta, per molti di questi ragazzi… non è un segreto. Se credi di essere uno dei migliori fighter al mondo e credi di poter vincere un titolo mondiale qui, o stare tra i top 5, questo è il posto dove dovresti stare. Nel minuto in cui inizi a dubitare che sia questo il caso, devi iniziare a guardare verso altre opzioni”.

La UFC lo lascerà veramente andare?

Tutto sembra semplice dalle parole di Dana White, ma non lo è assolutamente. Crediamo veramente che la UFC si lascerà scappare una delle sue più grosse star? Notoriamente, la UFC rinnova il contratto dei fighter importanti prima che questi facciano il loro ultimo incontro. La tattica è semplice, vuoi aggiungere – 2 o 3 – incontri al tuo contratto? Ti paghiamo tanto e ti facciamo combattere quando e contro chi vuoi tu. Non vuoi l’estensione? Ecco un bel match contro un imbattuto wrestler daghestano sconosciuto per il prossimo mese. Non accetti? Sarà per la prossima volta.

A tal proposito ha parlato anche il giornalista Ariel Helwani nel suo substack. Helwani ormai si è allontanato da ESPN e può parlare in tutta libertà, senza ripercussioni da parte della UFC o del canale televisivo:

“Storicamente, la UFC raramente lascia grossi nome come Diaz combattere fino a fine contratto. Loro accettano un nuovo accordo molto prima dell’ultimo match o poco prima. Ma questi sono tempi diversi…
Ovviamente, Diaz merita di essere pagato. È uno dei fighter più popolari della storia della UFC. Se io dovessi consigliarlo, gli direi di [finire gli incontri nel contratto]. Questo non è un attacco alla UFC, sono solo affari intelligenti. Se Dana White fosse il suo manager, gli direbbe di fare lo stesso”.

Adesso non resta che scoprire quale sarà – e se ci sarà – il nuovo avversario di Nathan Diaz, e se quello sarà il suo ultimo incontro in UFC. Per quanto riguarda Jake Paul, se Nate Diaz dovesse essere libero di fare ciò che vuole, un incontro con lo youtuber sarebbe sicuramente uno dei più remunerativi della sua vita.

Author
Published
9 mesi ago
Categories
UFC
Comments
No Comments
Written by Giorgio Daino
Amante delle arti marziali, seguo le MMA da quando ero un bambino. Il mio obiettivo è di far conoscere agli italiani uno degli sport più esaltanti e adrenalinici del mondo. Ho una cintura marrone di Karate, qualche anno di Kickboxing alle spalle e dei maldestri tentativi di imparare il Jiu Jitsu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: