UFC 268, i voti: 9,5 Gaethje, 8,5 Chandler. 7,5 Zhang, 7 Namajunas. 8 Usman e Colby

UFC 268 – Finalmente, finalmente un PPV bello in ogni suo match. Sì perché UFC 268 merita di essere guardato totalmente nella sua interezza, senza skippare neanche un match: tutte grandissime battaglie che ci hanno fatto capire perché, ad oggi, UFC sia la promotion più importante al mondo. Ma bando alle chiacchiere, andiamo ai voti.

UFC 268, i voti: Justin Gaethje vs Michael Chandler

Per chi vi scrive, il match più bello di sempre da quando si è appassionato a questo sport. Più di Lawler vs MacDonald 2, più di Cormier vs Gustafsson, forse giusto alla pari con Lawler vs Condit. Una guerra di logoramento ricca di phatos, in cui l’accoppiata Henry Hooft e Trevor Wittman ha regalato un confronto tecnico-stilistco meraviglioso, guidando anche in una guerra del genere i propri atleti con estrema precisione. Inutile gettarsi in analisi tecniche che potrebbero ammorbarvi, meglio che guardiate il match. Più e più volte. 9,5 per Justin, 8,5 per Iron Mike che probabilmente non sarà mai un campione in UFC, ma che regalerà sempre match clamorosi.

Shane Burgos vs Billy Quarantillo

L’unica sfortuna di quest’altra, meravigliosa battaglia è quella di essersi disputata giusto dopo quello che è stato, probabilmente, il match più bello dell’anno. Altro grande confronto agonistico ed emotivo, in cui è Burgos che mostra gli scaglioni del veterano di fronte ad un Quarantillo che si farà, ma che al momento abdica di fronte al più esperto avversario. 7,5 per Burgos, 6,5 per Billy.

Marlon Vera vs Frankie Edgar

Gran primo round per Frankie Edgar, che poi però fa i conti con la carta d’identità e con un Chito Vera in crescita continua. Il risultato, alla fine, è impietoso: KO a poco più di un minuto dalla fine del match per l’ex campione dei pesi leggeri UFC, che soccombe ad un terribile front kick di Vera. Voto 7,5 per Chito, 5 per Edgar che probabilmente dovrebbe cominciare a considerare il ritiro.

Rose Namajunas vs Weili Zhang

Verdetto molto “meh”, split decision molto “meh”. Premesso che dove si pende si pende, si trova comunque parere contrario, è necessario sottolineare come – a nostro parere – la Zhang abbia fatto decisamente qualcosa in più di “Thug” Rose nel corso dei 5 round. Ma, purtroppo, la storia recente del titolo pesi paglia UFC è piena di match controversi e giudicati malissimo: da Joanna vs Rose 2 – secondo il parere di chi vi scrive, si intende – a Joanna vs Zhang, passando per Rose vs Kowalkiewicz ed Esparza vs Gadelha, fino ad arrivare al vergognoso Gadelha vs Hill. Casualità, comunque, che non ci hanno impedito di godere di un incontro stilisticamente bellissimo. Voti 7,5 per Zhang, 7 per Rose.

Kamaru Usman vs Colby Covington

Qui invece possiamo tranquillamente parlare di verdetto scandaloso: perché il giudice che ha dato il 49-46 per Usman dovrebbe davvero vedersi strappare la licenza, il cartellino e dovrebbe essergli pure impedito l’ingresso nei palazzetti per almeno 3 mesi. Logica vorrebbe, infatti, un 10-9 per Usman, 10-8 al secondo visto il knockdown, e 10-9 per il terzo, quarto e quinto round a favore di Colby. 48-48, direte, e invece no: 49-48 per Usman per due giudici su tre e quello scandaloso 49-46. Comunque sia, nulla da togliere ad un grandissimo Kamaru che dimostra di essere davvero uno dei welter più forti della storia UFC, ma al contempo Covington ha dato prova di essere davvero un fighter tanto intelligente quanto forte. Voto 8 ad entrambi.

Written by Massimiliano Rincione
Fondatore di TwisterMMA.it. 29 anni ad agosto, scrivo di MMA dal lontano 2015, ed ho passato 5 anni a curare le sezioni "UFC" e "MMA" di Fox Sports.it. Mi divido tra mixed martial arts e calcio, per cui scrivo collaborando con Tuttomercatoweb. Sono una (pessima) cintura bianca di BJJ, una blu di kickboxing ed un ex amateur pieno contatto di MMA. E sono anche super saccente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: