UFC, Michael Chandler: “Se Khabib dovesse tornare il record sarà 29 e Chandler!”

UFC – Sono passati 6 mesi dall’ultimo volo dell’aquila, Khabib tra le lacrime ha annunciato il suo ritiro lo scorso agosto. Dana White ci ha messo un po’ ad accettare la sua decisione ma alla fine si è arreso anche lui. La leggenda che Khabib lascia dietro di sé, infesta ancora la categoria dei pesi leggeri e lo continuerà a fare. Ma non per così tanto tempo ancora. Sabato notte, infatti, i pesi leggeri sono pronti a vedere un nuovo campione incoronato, il primo dopo i 3 anni di dominio dell’atleta russo. Chi raccoglierà l’eredità di Khabib?

Mentre il numero 1, Dustin Poirier, si prepara a terminare la trilogia con Conor McGregor, a contendersi il titolo saranno il brasiliano Charles Oliveira, 8 vittorie consecutive, primo parimenti per finalizzazioni con Donald Cerrone, primo per  sottomissioni, e Michael Chandler ex campione Bellator, 1-0 in UFC. Ha fatto molto discutere la scelta di dare la sfida titolata a Chandler. Questi, infatti, ha debuttato in UFC solo questo gennaio nel co-main event di Poirer vs McGregor 2. C’è da dire che il debutto è stato esplosivo: KO in meno di due minuti, nel primo roundinflitto a Dan Hooker. 

Intervenuto durante l’Ariel Helwani’s MMA show, Chandler ha risposto proprio a queste critiche.

“Non pensavo che avrei avuto la sfida titolata dopo un solo match, mi aspettavo di doverne combattere almeno due o tre. Più di ogni altro mi sono sempre aspettato di fare grandi cose nella mia vita. Lavoro duro, ho raggiunto molte cose, ma ho capito che non posso mettere un limite al piano di Dio. Sinceramente, con umiltà, non sono sorpreso.”

Il tempismo è tutto, soprattutto nella UFC. Lo sa bene Marvin Vettori che a giugno avrà la sua sfida titolata perché Whittaker non è pronto. Lo sa bene anche Michael Chandler, che approfittando della scelta di Poirier è diventato il contendente numero 1. E sabato notte cercherà di trarre il massimo dall’opportunità avuta.

“Se mi sentirò campione anche senza battere Khabib? Onestamente, si. Se guardiamo alla natura di questo sport, tutto cambia velocemente, gli atleti si infortunano, i team cambiano. Come atleta, Khabib è la persona che vorrei battere. E sono sicuro che se dovesse tornare per il 30-0, finirà 29 e Chandler.”

Nel corso della sua carriera Michael Chandler ha dato ampissima dimostrazione di tutto il suo bagaglio tecnico. Al college  e all’università è stato un lottatore di successo e di grande abilità. Abilità che ha portato con sé per il suo percorso, iniziato nel 2009 nella Strikeforce, continuato in Bellator dove vinse il titolo contro Eddie Alvarez (proprio quello che anni dopo perderà contro Conor McGregor). Un anno fa entra nella UFC, a gennaio stravince all’esordio. Sabato toccherà l’apice della sua carriera. Sperando di portare a casa il titolo.

“Sin dal primo momento in cui Dana ha annunciato che avevo firmato con la UFC è cambiato tutto. Ma il vero riconoscimento l’ho avuto dopo aver mandato Dan Hooker KO. Fino a quel momento mi odiavano tutti perché ero un estraneo. Ora tutti mi scrivono “lo odiavo quando ha firmato, ma ora lo apprezzo“, e questa è la cosa più bella.”

Infine Chandler dice la sua su sabato notte, non nascondendo molta emozione parlando della carriera di Oliveira, che per molti versi è simile alla sua. 

“Guardando la storia, gli alti e bassi, le difficoltà, non posso non amare Charles Oliveira. È entrato nella UFC che era solo un ragazzo dal Brasile e dopo un decennio ha avuto la sua opportunità al titolo. È il più pericoloso a terra, la una grande creatività nelle sottomissioni, non puoi sottovalutarlo. Se devo essere sincero mi spaventa anche. Ma sono eccitato, mi tiene sveglio la notte e sabato notte combatterò nella mia migliore condizione. Farò una performance incredibile e sarò il miglior peso leggero nel mondo.”

Sabato notte Chandler si giocherà le sue migliori carte. Forse riuscirà, forse no. In ogni caso, “See you at the top”, ci vediamo in cima. 

Written by Luigi Russo
Nato nel '96 e cresciuto a Napoli da madre cosentina e padre casertano, studio medicina, e nel tempo libero viaggio in giro per il mondo e mi incanto guardando le MMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: